Press "Enter" to skip to content

Altro crimine di guerra da parte dell’esercito del criminale Putin. Preso di mira intenzionalmente da missili russi un ospedale pediatrico causando quasi 40 morti ma si scava ancora tra le macerie.

Kiev, 9 Lug 2024 - È di quasi 40 persone uccise e 140 ferite il bilancio dell'attacco missilistico russo di oggi contro varie città dell'Ucraina. Lo ha dichiarato su Telegram Andriy Yermak, capo dello staff del presidente Volodymyr Zelensky, come riportano media ucraini. "36 persone sono state uccise e 140 ferite negli attacchi missilistici russi di oggi contro l'Ucraina", si legge nel post. Oltre 20 i morti dell'attacco solo a Kiev.

E dopo la strage di ieri in un ospedale pediatrico di Kiev, contrattacco con droni ucraini, stanotte, contro tre regioni russe, rendono noto le autorità locali: decine di velivoli senza pilota sarebbero stati abbattuti sulla regione di Rostov; in quella di Belgorod si registra almeno una vittima; segnalati attacchi anche sulla regione di Voronezh. Si tratta della rappresaglia di Kiev agli attacchi russi che ieri hanno colpito l'Ucraina facendo decine di vittime.

"Intorno alle 2 del mattino è iniziato un massiccio attacco di droni nella regione di Rostov: le forze di difesa aerea hanno distrutto e soppresso diverse decine di obiettivi in varie aree con attrezzature di guerra elettronica", dice il governatore Vasily Golubev citato dall'agenzia di stampa russa Tass. "Il nostro sistema di difesa aerea è stato attivato su Belgorod e sulla regione: diversi bersagli aerei sono stati abbattuti mentre si avvicinavano; una persona è morta e due sono rimaste ferite", spiega il governatore Vyacheslav Gladkov. "Le forze di difesa aerea in servizio hanno rilevato e distrutto diversi droni sul territorio della regione di Voronezh: non ci sono state distruzioni o vittime, ma il pericolo di attacchi rimane", segnala il governatore Alexander Gusev.

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha chiesto una "risposta più forte" da parte dell'Occidente nei confronti di Mosca dopo i massicci attacchi russi effettuati contro diverse città ucraine, che hanno provocato decine di morti. Ha poi annunciato che richiederà una riunione d'emergenza del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite in merito ai massicci raid russi di oggi. "Vorrei che i nostri partner dimostrassero una maggiore resilienza e una risposta più forte al colpo che la Russia ha inferto ancora una volta alla nostra popolazione", ha detto Zelensky in una conferenza stampa in Polonia, prima di recarsi al vertice della Nato a Washington. Il presidente ucraino ha riferito che le forze di Mosca hanno lanciato più di 40 missili contro diverse citta' e danneggiando infrastrutture ed edifici, come due ospedali a Kiev. Confermando che l'Ucraina ha richiesto la riunione d'emergenza, il ministro degli Esteri, Dmytro Kuleba, ha esortato "tutti i Paesi e le organizzazioni internazionali" a "condannare fermamente" le azioni della Russia; Kuleba ha inoltre sollecitato "misure immediate per rafforzare le capacita' di difesa aerea dell'Ucraina" e il rifiuto di qualsiasi "pacificazione" di Vladimir Putin. 

Missili Patriot e aerei da guerra F16 potrebbero far parte dei nuovi aiuti americani a Kiev da annunciare nel vertice Nato di Washington che si apre stasera, si apprende da fonti dell'amministrazione Usa, che danno per certo il rafforzamento delle difese aeree ucraine.
Al summit è atteso anche l'annuncio della creazione di un comando Nato a Wiesbaden in Germania per coordinare aiuti, addestramento e logistica per Kiev, dove verrà installato un alto funzionario civile dell'Alleanza. Misure intese come "ponte" in vista di una adesione dell'Ucraina che per Biden è solo questione di tempo: "Non si tratta di discutere se debba o non debba entrare, si tratta di quando potranno entrare", ha detto in passato.

"Orban non ha alcun mandato per rappresentare l'Ue durante visite" come quelle effettuate a Mosca o a Pechino. Lo ha detto il portavoce della Commissione europea, Eric Mamer, durante l'incontro quotidiano con la stampa. L'Ungheria "ha responsabilità specifiche quando si tratta di gestire i lavori del Consiglio" come presidente di turno dell'Ue, "e questo è completamente diverso da ciò che fa come Stato membro con una propria politica estera", ha sottolineato.

L'accordo di sicurezza firmato tra Polonia e Ucraina "include una disposizione per l'abbattimento di missili e droni russi lanciati nello spazio aereo ucraino in direzione della Polonia. Ci impegniamo a metterlo in pratica". Lo scrive su X il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. "Collaboreremo anche sugli aerei da combattimento, sia quelli già trasferiti dalla Polonia, sia la possibilità di trasferirne altri in futuro. Nel nostro accordo sulla sicurezza abbiamo formalizzato l'addestramento della Legione ucraina, una nuova unità militare volontaria, sul territorio polacco", ha aggiunto.

Comments are closed.