Press "Enter" to skip to content

Tentato divorzio lampo di un pakistano in Italia: dà fuoco alla moglie perché ritenuta dalla suocere brava consorte, salvata dai vicini.

Brescia, 21 Nov 2015 - Aizzato dalla madre, che non la considera una ‘brava moglie’, un pakistano di 40 anni, ha spruzzato un liquido infiammabile sul viso e sul corpo della madre dei suoi figli, dandole fuoco. È successo la sera del 20 novembre a Dello, paese della bassa bresciana.

La donna è stata salvata dai vicini di casa, che sentendo le sue grida l’hanno fatta entrare in casa e l’hanno immersa immediatamente nella vasca da bagno. Ora si trova ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Civile di Brescia, con ustioni preoccupanti sul viso.

I parenti della giovane straniera, che abitano nello stesso paese, non appena saputo dell’aggressione si sono precipitati nella sua abitazione scagliandosi sull’uomo e preso a calci e pugni ma salvare dal linciaggio il marito (ormai ex), è stato il pronto intervento dei carabinieri del paese che ha quindi evitato che l’aggressione finisse nel sangue.

Il quarantenne, incensurato, operaio in una azienda del luogo, è stato portato nella Stazione cc del paese dove, dopo le formalità di legge, è stato dichiarato in arresto per tentato omicidio.

Indignata la reazione del paese, dove a pochi giorni dai fatti di Parigi, prevalgono sentimenti che rischiano di sfociare nella xenofobia.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!