Press "Enter" to skip to content

Guerra in Ucraina: ancora missili a Mykolaiv e bombe a grappolo su altre città. I russi lanciano vecchi missili antinave perché sono a corto di armi moderne.

Kiev, 2 Lug 2022 - Potenti esplosioni sono state avvertite nelle prime ore di questa mattina nella città ucraina di Mykolaiv, una città che prima della guerra contava oltre 600 mila abitanti, dove vi sono state potenti esplosioni in città! Rimanete nei rifugi!" Senkevich ha scritto su Telegram. Non è stato reso noto cosa abbia causato le esplosioni, riferisce Reuters. Le sirene antiaeree hanno suonato in tutta la regione. Mykolaiv conta quasi mezzo milione di abitanti.

L'intelligence britannica ritiene che la Federazione Russa stia utilizzando vecchi missili antinave durante gli attacchi a terra a causa di una possibile riduzione delle scorte di armi più moderne. Lo riporta Ukrainska Pravda. Nel report si mette in guardia dal rischio di danni collaterali a causa dell'imprecisa mira dei missili più vetusti." Come notato, l'analisi dei filmati delle telecamere a circuito chiuso mostra - afferma l'intelligence Gb - che il missile che ha colpito il centro commerciale Kremenchuk il 27 giugno 2022 era probabilmente un Kh-32. Questa è una versione modernizzata del missile Kh-22 dell'era sovietica".

I russi hanno lanciato bombe a grappolo su Sloviansk, nel Donetsk, uccidendo 4 persone e ferendone altre 7. Lo ha annunciato il capo dell'amministrazione militare-civile della città di Sloviansk, Vadym Lyakh, sulla sua pagina Facebook, come riporta Unian.  "Il microdistretto di Lymany - afferma - è stato preso di mira. Barvinkivska, Pidhirna, Danylevsky Street. Un settore privato pacifico dove non ci sono strutture militari. Di conseguenza, quattro persone sono morte e sette sono rimaste ferite. Sloviansk è stata colpita con proiettili a grappolo. Si aprono sopra la testa, come fuochi d'artificio, ma invece della bellezza, portano la morte. Tali proiettili non causano la distruzione totale degli edifici. Ma sono molto pericolosi per le persone. Il 90% delle persone uccise e ferite era per strada".

Lyakh ha invitato i residenti della città a non lasciare le abitazioni "senza necessità urgenti e ad evitare assembramenti di persone".

Infine, per tutto il giorno, a partire dalla mattina, i russi hanno sparato più di 270 mine, razzi e proiettili di vario calibro nella regione di Sumy, nel nord-est dell'Ucraine. Scrive su Telegram il governatore di Sumy, Dmytro Zhyvytskyy. Anche le infrastrutture sono state danneggiate: case di civili, fattorie, linee elettriche e una torre dell'acqua. Il video mostra una casa distrutta a Bilopilshchyna.

Comments are closed.