Press "Enter" to skip to content

Guerra in Ucraina – I russi cacciati dai alcuni territori della nazione democratica occupata dietro di loro solo macerie e città distrutte.

Kiev, 5 Sett 2022 - Il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky ha pubblicato sui social una serie di immagini della città di Lyman liberata dall'esercito ucraino, con il messaggio: "La nostra Lyman dopo l'occupazione. Qui tutto è stato distrutto. E' quello che fanno ovunque nei territori che conquistano. Questo può essere fermato in un solo modo: liberare l'Ucraina, la vita, l'umanità, la legge e la verità il prima possibile". 

Infatti "Le truppe russe stanno lasciando mine nei villaggi del Kherson", nell'Ucraina meridionale, "mentre si ritirano lungo la sponda occidentale del fiume Dnepr". Lo ha comunicato lo stato maggiore dell'esercito ucraino, aggiungendo che "il nemico mina le infrastrutture e la case private, impedendo ai residenti di muoversi".

Le truppe ucraine "continuano a fare progressi nelle operazioni offensive lungo il fronte nord-orientale e meridionale. Nel Nord-Est, nell'oblast di Kharkiv, Kiev ha ora consolidato una vasta area di territorio a est del fiume Oskil". Lo dice l'intelligence britannica suo aggiornamento quotidiano sulla guerra.

Le truppe ucraine sono avanzate fino a 20 chilometri oltre il fiume nella zona difensiva della Russia verso il nodo di rifornimento della città di Svatove.

È molto probabile che Kiev possa ora colpire la strada strategica Svatove-Kremina con la maggior parte dei suoi sistemi di artiglieria, mettendo ulteriormente a dura prova la capacità della Russia di rifornire le sue unità a Est.

I russi hanno lanciato due missili S-300 contro Berezneguvat nell'Oblast di Mykolaiv. Lo fa sapere, citato da Ukrinform, il comando operativo 'Sud' dell'esercito ucraino spiegando che non ci sono vittime. Un altro attacco ha colpito Ochakiv, nella stessa regione: anche in questo caso non risultano vittime.

In questa situazione il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha pubblicato sul suo sito i dettagli del nuovo pacchetto di assistenza alla sicurezza per l'Ucraina, per un valore di 625 milioni di dollari. Tra le varie armi ci sono quattro sistemi HIMARS (High Mobility Artillery Rocket Systems) e relative munizioni, 16 obici da 155 mm, 75.000 proiettili d'artiglieria da 155 mm e 200 veicoli protetti contro le imboscate.

Il ministero della difesa ucraino conferma la notizia di una "camera di tortura a Pisky-Radkivski", nella regione di Kharkiv, dopo aver visto foto che mostrerebbero il trattamento disumano a cui i residenti locali sarebbero stati sottoposti dalle truppe russe. "Una mini Auschwitz. Quante altre se ne troveranno nell'Ucraina occupata?" scrive su Twitter il ministero. Il villaggio è stato recentemente riconquistato dall'esercito ucraino.

Comments are closed.