Press "Enter" to skip to content

Due pregiudicati di Cagliari arrestati dagli agenti della Squadra Volanti di Cagliari per detenzione ai fini di spaccio di droga e detenzione di un coltello di genere proibito. Ed un 66enne per danneggiamento aggravato.

Cagliari, 21 Nov 2020 - Il personale della Polizia di Stato di Cagliari nel corso delle ultime ore ha portato a termine due interventi con l’arresto di tre Persone.

Il primo intervento è iniziato nella tarda mattinata di ieri, quando un equipaggio della Squadra Volanti, nel transitare in Via Serbariu, ha notato un’autovettura con due occupanti a bordo. Il veicolo è stato fermato in Via Monsignor Piovella e nel momento in cui l’auto ha arrestato la marcia gli Agenti hanno visto che lo sportello del passeggero si è aperto e l’occupante, chinatosi, ha gettato un oggetto sul manto stradale. Perciò i poliziotti, dopo aver notato questo particolare, hanno atteso l’arrivo di un altro equipaggio per procedere con maggiore sicurezza al controllo degli occupanti la vettura. Poi, mentre un poliziotto recuperava da sotto l’abitacolo un oggetto contente 34 piccoli involucri, i due sono stati controllati e identificati: il passeggero, che era stato visto gettare l’involucro è Luca Melis, di 44 anni, nonché proprietario del mezzo, e Stefano Corongiu, 38enne, residenti entrambi a Lanusei e con precedenti di polizia in materia di stupefacenti. In seguito, durante il controllo personale Corongiu è stato trovato in possesso di un coltello tipo pattadase occultato nella tasca nella del pantalone, mentre al Melis è stata trovata la somma di 165€ suddivisa in banconote di piccolo taglio.

Grazie alle analisi effettuate nei laboratori della Polizia Scientifica, si è appurato che la sostanza recuperata e sequestrata era Eroina (32 dosi pari a 4,5 grammi) e Cocaina (2 dosi pari a 0,50 gr). Quindi i due sono stati dichiarati in arresto per detenzione ai fini di spaccio e per il Corongiu è scatta anche la denuncia per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere. Nella mattinata si terrà l’udienza di convalida.

 Il lavoro della Polizia di Stato di Cagliari per il controllo del territorio della città è proseguito durante la notte, quando alcuni cittadini hanno chiesto aiuto alla Polizia, chiamando il 113, perché un uomo stava danneggiando le autovetture parcheggiate in Viale Merello, forando le gomme.

Intervenuti immediatamente, i poliziotti effettivamente hanno subito notato, all’altezza dell’incrocio tra via Pola e Via Mameli, una figura china tra due autovetture, intenta ad armeggiare sulle gomme. Alla vista dei poliziotti, il malvivente, con un gesto repentino, ha buttato subito a terra un coltello ma subito dopo è stato bloccato ed è stato identificato; si tratta di Marco Bonino, di 66 anni, cagliaritano, senza fissa dimora.

Gli Agenti prima di accompagnarlo in Questura hanno effettuato un lungo e meticoloso controllo al fine di accertare quante auto erano state danneggiate dal gesto inspiegabile del Bonino. In totale sette macchine presentavano la foratura di almeno una gomma. Subito dopo l’uomo è stato dichiarato in arresto per danneggiamento aggravato e trattenuto in attesa dell’udienza direttissima prevista per questa mattina.

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!