Press "Enter" to skip to content

Una giovane donna di Carbonia chiede contributo per fermo pesca e lo ottiene ingiustamente, denunciati dai carabinier della Polizia Militare di Cagliari.

Cagliari, 21 Mar 2016 - Quest’oggi, al termine delle verifiche sulla regolarità delle istanze presentate per erogazione del contributo Statale disposto dal Generale Comandante, il Nucleo Carabinieri di Polizia Militare presso il Comando Militare Autonomo della Sardegna, ha segnalato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica D.S. 26 enne da Carbonia, per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.

La donna, imbarcata come mozzo su un natante iscritto presso la Capitaneria di Porto di Sant’Antioco, aveva presentato domanda al Comando Militare Autonomo della Sardegna e ottenuto poi il contribuito per il fermo pesca relativo al poligono di capo Teulada per l’anno 2013 (€ 7.200,00) e 2014 (€ 4.470,00) senza aver effettuato attività di pesca in quanto nell’anno 2013 era in stato interessante (gravidanza portata a termine a gennaio 2014).

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »
More from CRONACAMore posts in CRONACA »