Press "Enter" to skip to content

Università di Cagliari – Nausdream e Babaiola, start up di successo

Cagliari, 2 Feb 2016 - Applausi per Nausdream e Babaiola all’Investor Day di Roma. Lo scorso 22 gennaio le start up nate al ContaminationLab dell’Università di Cagliari, hanno conquistato la fiducia degli operatori. All’evento curato da Luiss EnLabs - acceleratore di start up quotato in Borsa - di fronte a più di cento investitori, 160 aziende e alla stampa specializzata, Nausdream e Babaiola hanno raccolto oltre mezzo milione di euro. L’importo corrisponde a un pacchetto di quote, intorno al 30 per cento, che le start up cedono agli imprenditori partecipi e coinvolti, di fatto, nell’attivazione e nell’evoluzione operativa dei progetti.

In sostanza, un altro prezioso passo avanti per il CLab dell’ateneo cagliaritano. Con le intuizioni e la realizzazione dei partecipanti, CLab-Unica matura reputazione, prestigio e appeal. Dopo la vittoria del Premio nazionale per l’innovazione 2015 (Pni) conseguito dalla start up Intendime, la preziosa conferma d’oltre Tirreno e da scenari con forte competitività, è firmata da altre due start up generate dal Contamination Lab dell’Università di Cagliari, con direzione scientifica di Maria Chiara di Guardo.

Classificatasi al terzo posto nella finale regionale CLab del 2015, è composta da Marco Deiosso (ceo), Ausmann Dieng, Maria Antonietta Melis (studenti facoltà di Economia) e Giuseppe Basciu (Scienze informatiche). Nausdream è un marketplace peer-to-peer che nasce per risolvere il problema degli alti costi che gravano sui proprietari di imbarcazioni, spesso costretti a notevoli sacrifici se non alla vendita del mezzo. Su Nausdream i proprietari (host) propongono uscite sulla loro imbarcazione, con guadagni dovuti alla condivisione del mezzo. La start up non si limita a escursioni rivolte a turisti volti a conoscere le coste sarde, ma si rivolge a quanti vogliano trovare la risposta adatta alle loro esigenze di navigazione. Sulla piattaforma si potranno prenotare gite per vela, sport acquatici e pesca, curate dal proprietario della barca.

Forte del Premio speciale del Crs4 alla finale regionale CLab 2015, ne fanno parte Nicola Usala (ceo, studia ingegneria elettronica), Federica Saba (Scienze sociali), studiano Scienze informatiche Enrico Garia e Alessio Demurtas, e Giulia Usala (Dams Torino). Babaiola è un sito dedicato all’organizzazione di viaggi per la comunità Lgbt (Lesbian, gay, bisessual e transessual). Su Babaiola.com si trova il viaggio che tiene conto dei propri sentimenti e delle proprie emozioni. Digitando l’esperienza, l’attività che si intende vivere in vacanza e il budget, Babaiola ha un algoritmo che suggerisce le destinazioni basate sui dati e le emozioni espresse. Con l’analisi delle recensioni, dei trend dei social network, l’algoritmo assegna un voto di compatibilità tra destinazione, esperienza e attività in modo da rendere la scelta dell’utente più semplice. Com

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »