Press "Enter" to skip to content

Denunciate tre persone per detenzione illegale di armi e munizioni

Nella giornata di ieri, i carabinieri della Stazione di Dolianova (Ca) con l’ausilio dei colleghi della Squadrone eliportato Cacciatori di Sardegna, hanno deferito all’A.G.,in stato di libertà, M. M., 28 anni, pregiudicato di Serdiana, per detenzione illegale di armi, munizioni e materiale esplodente e violazione delle leggi venatorie, P. S., di 53, pregiudicato di Dolianova, per detenzione illegale di armi, munizioni e violazione delle leggi venatorie.

Il deferimento di entrambi i pregiudicati scaturisce da una serie di controlli appositamente predisposti in collaborazione con lo Squadrone Eliportato Cacciatori di Sardegna, finalizzato alla ricerca di armi e munizioni clandestine. Spesso utilizzate per la caccia di frodo.

I carabinieri, quindi, a seguito delle perquisizioni domiciliari dei due deferiti hanno rinvenuto, presso l’abitazione di M. M., un artifizio pirico artigianale senza marca ne segno di fabbricazione (bomba carta), una cartuccia cal. 12, un fucile ad aria compressa marca Norica/Marocchi sl 45, cal. 4,5, probabilmente modificato, due scatole metalliche con numerosi pallini di piombo cal. 4,5; una trappola per uccellagione di fattura artigianale

Invece, presso l’abitazione di P. S. sono state rinvenute 44 cartucce a pallini, 11 cartucce a palla, un fucile ad aria compressa marca Norica/Marocchi sl 45, cal. 4,5, una carabina ad aria compressa. cal 4,5, entrambe probabilmente modificate, 4 scatole in metallo con numerosi pallini di piombo cal. 4,5, 15 tagliole e 45 trappole per uccellagione.
Le armi, le munizioni e le trappole sono state poste sotto sequestro, mentre l’artifizio esplosivo di fattura artigianale è stato repertato e sequestrato, per la successiva distruzione, dai militari artificieri del Nucleo investigativo del comando provinciale Cagliari.

Le armi sequestrate, inoltre, saranno successivamente sottoposte a perizia balistica per la verifica delle probabili alterazioni.

A seguito di analogo servizio svolto a Donori dai militari dell’aliquota radiomobile della compagnia di Dolianova, hanno deferito all’a.G., in stato di libertà, anche M. N., 28enne pregiudicato di Assemini, di fatto domiciliato a Donori, per “porto illegale di parte di arma”.