Press "Enter" to skip to content

Donazione del consigliere comunale Paolo Casu; il comune ha la sua prima postazione d’ emergenza pubblica

Da Ieri il Comune di Cagliari ha la sua prima postazione di emergenza, posizionata all’ingresso del Palazzo Municipale di Via Roma. Ad installare la postazione d’emergenza con dentro il Kit di rianimazione e un defibrillatore semiautomatico (DAE) è stato ieri mattina il Consigliere Comunale Paolo Casu, in presenza del Responsabile della sicurezza del Comune di Cagliari, di alcuni Funzionari Comunali e dei due collaboratori Municipali, già formati e già in possesso dell’abilitazione all’utilizzo del defibrillatore “BLSD”.

Da troppo tempo, ha dichiarato il Consigliere Paolo Casu, si discute del problema della sicurezza all’interno degli edifici pubblici e delle nostre scuole locali, ma troppo poco è stato fatto; “non possono essere sufficienti i buoni propositi, quando si amministra la cosa pubblica, ma occorre per primi impegnarsi con atti e fatti concreti”.

Paolo Casu, con questa sua donazione accettata dal Comune di Cagliari per mezzo di una Delibera approvata in Giunta, spera di poter essere seguito da chi oggi amministra a tutti i livelli politici i nostri Comuni, ma soprattutto la Regione e il Parlamento, dove ben altre sono le concrete possibilità di intervento economico da parte degli amministratori regionali e nazionali.

Stiamo lavorando, ha proseguito CASU, con l’Associazione di volontariato “Cagliari Solidale” e con i taxisti cagliaritani, per installare defibrillatori nei taxi e dotare i volontari in strada di questi apparecchi salvavita; circa una decina di taxisti hanno già frequentato il corso e nei prossimi giorni i volontari dell'associazione "Guardian Angels" frequenteranno il corso e verranno dotati di un defibrillatore DAE.

Nei prossimi giorni verranno formati altro otto operatori comunali che frequenteranno i corsi “BLSD”, donati, anche questi, dal Consigliere Paolo Casu e il palazzo di Via Roma e le vie circostanti saranno da ieri così più sicure.