Press "Enter" to skip to content

Comune di Nulvi: relazione bilancio di previsione 2012

Il sindaco Mario Buscarinu, l'assessore al Bilancio Salvatore Meloni e l'Amministrazione comunale comunicano che, a cura dell'assessore competente in materia, è stata stilata e presentata in sede di Consiglio la relazione al bilancio di previsione 2012. Al termine di un 2011 molto duro da affrontare, in un quadro generale difficile da interpretare a livello locale e nazionale, in cui la crisi ed il rigore economico hanno comportato ingenti tagli alle risorse disponibili, la via percorsa dal Comune di Nulvi è dichiaratamente quella del sacrificio ragionato con un occhio rivolto però alla salvaguardia della sfera sociale ed al controllo della pressione fiscale.

A fronte di 865mila euro impiegati nella sfera dei lavori pubblici, reperiti, utilizzati ed in gran parte già appaltati per rifacimento della rete delle acque bianche, interventi compiuti lungo la strada S'acuta-Laerru, progetti di creazione, ampliamento, adeguamento e razionalizzazione della struttura ospitante la scuola media e realizzazione di nuovi loculi cimiteriali programmata e fissata per il mese di settembre, l'Amministrazione comunale nulvese ha dovuto sopportare un gravoso taglio al bilancio, pari a 128.015,52 euro, che ha notevolmente diminuito la disponibilità di risorse costringendo gli amministratori a fare delle scelte. A risentire maggiormente della situazione tagli sono lo sport e la cultura, mentre un notevole sforzo è stato fatto per mantenere invariate le risorse destinate ai sevizi sociali, al decoro urbano, alla manutenzione dei beni comunali ed ai capitoli di spesa relativi alla voce scuola. «L'orientamento è stato quello della salvaguardia dei servizi alla persona e dell'investimento sul sociale – ha sottolineato l'assessore Meloni -, da preservare e curare al di là delle contingenze in un momento particolarmente complesso per la comunità e le persone che ne fanno parte».

È stato inoltre deciso di non aumentare ulteriormente la già forte pressione fiscale, lasciando quindi invariate tutte le aliquote. «Fronteggiare i tagli imposti ai fondi comunali è sfida dura da affrontare, che spesso comporta  un aumento della tassazione utile a far quadrare i bilanci ma gravoso per il singolo cittadino. Nello specifico il Comune di Nulvi, rispetto ad altre situazioni in essere, ha scelto di andare incontro, per quanto possibile, ai suoi abitanti prevedendo particolari sgravi Imu per categorie operanti in settori come pastorizia e agricoltura che attraversano un grave momento di difficoltà».

«L'Amministrazione comunque ha scelto di salvaguardare i fondi destinati a settori particolarmente sensibili, cercando di reperire risorse dagli enti sovra comunali quali Regione e Provincia, riuscendo peraltro  ad ottenere ottimi risultati – chiude l'assessore al Bilancio Salvatore Meloni -. Ben 20mila euro sono stati stanziati per un progetto di comunicazione sui Candelieri finanziato direttamente dall'assessorato ai Beni culturali della Regione Sardegna, mentre altri 29mila euro sono stati reperiti dal “plus” in modo da finanziare corsi di formazione attraverso il progetto Audiofficine». Com

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »