Due oristanesi denunciati in stato di libertà per furto aggravato e uno di questi anche per ricettazione.

polizia di stato questura di oristano2

Oristano, 19 Gen 2020 – Gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Oristano, su disposizione della Procura della Repubblica del capoluogo, a seguito di accurata attività di indagine, hanno identificato e denunciato gli autori dei furti messi a segno all’interno di alcune “bancarelle di Natale” che, in occasione delle festività, erano state allestite in Piazza Eleonora.

I due presunti ladri, residenti in Oristano e gravati da numerosi precedenti di polizia, sono stati identificati quali autori, in momenti differenti, del danneggiamento del gazebo e dei successivi furti di numerosi monili custoditi all’interno delle predette bancarelle che, durante l’orario di chiusura, venivano coperte con dei tendoni.

Il minuzioso lavoro degli investigatori della Mobile oristanese, che hanno visionato ore di immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza cittadina, ha consentito di ricostruire le dinamiche dei due furti, avvenuti qualche giorno prima di Natale, e di acquisire gli elementi necessari per l’individuazione degli autori.

La Procura della Repubblica ha quindi disposto le perquisizioni delle abitazioni di N.G.L., di 57 anni, residente ad Oristano e M.G., di 48 anni, residente a Santa Giusta, durante le quali i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato gran parte della refurtiva sottratta dall’interno delle bancarelle, poi riconsegnata ai legittimi proprietari.

Inoltre, durante la perquisizione, nell’abitazione di uno dei due denunciati, è stata rinvenuta una bicicletta da corsa pare rubata in città lo scorso ottobre; per questo motivo il proprietario è stato anche denunciato a piede libero per il reato di ricettazione.

Dopo le perquisizioni i due sono stati condotti presso gli uffici della Questura e posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, innanzi alla quale dovranno rispondere dei reati di danneggiamento, furto aggravato e ricettazione.

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com