Press "Enter" to skip to content

Auto: consigli e strategie per risparmiare sulle spese fisse.

Riuscire a risparmiare sui costi dell'auto è un'esigenza per molti automobilisti, soprattutto per quanto riguarda le spese fisse, con cui è necessario confrontarsi periodicamente e che devono quindi risultare il più possibile sostenibili.

In ogni caso, con le giuste valutazioni e qualche piccola strategia, è possibile tagliare anche questa categoria di costi e rendere la gestione del proprio veicolo meno impattante per l’economia familiare complessiva.

Come risparmiare sull'assicurazione auto
Uno dei costi di mantenimento che può andare a impattare in modo piuttosto significativo sul budget è l’assicurazione auto.

Per provare a tagliare questa voce di spesa è possibile adottare una serie di accorgimenti. Innanzitutto, è possibile valutare di andare ad acquistare un veicolo con particolari caratteristiche meccaniche.

Difatti, tra gli elementi che vanno a incidere sull’entità del premio annuale per l'RC auto ci sono i cavalli fiscali, l'alimentazione e la data di immatricolazione del veicolo, aspetti che se ben valutati in fase di acquisto possono in parte limitare la spesa assicurativa.

Tuttavia, il costo è influenzato anche da molte altre variabili, come il luogo di residenza, l'età dell'automobilista, l'anzianità della sua patente e l'attestato di rischio, il quale, a sua volta, dipende da incidenti pregressi, la cui presenza, sotto forma di malus, è ciò impatta maggiormente sul premio annuale. Senza contare che, molto spesso, indipendentemente dalla classe di merito, il costo dell'assicurazione può risultare comunque difficile da sostenere, soprattutto in presenza di due o più veicoli.

Per stipulare una polizza sostenibile per le proprie finanze, è allora consigliabile agire a monte, scegliendo una compagnia in grado di formulare soluzioni con un buon rapporto qualità-prezzo.

Al giorno d’oggi, per usufruire di una tariffa competitiva si può optare per un’assicurazione auto online, confrontando le proposte più interessanti del momento su portali specializzati come Assicurazione.it, che mettono a disposizione degli utenti preventivi su misura in tempi rapidi, del tutto gratuitamente.

Le opportunità di risparmio sul bollo auto
Il bollo fa parte di quella categoria di costi fissi che in alcune circostanze possono essere ridotti, anche in modo piuttosto significativo.

Oltre alle riduzioni e alle esenzioni previste nel caso di possesso di veicoli storici oppure destinati alla mobilità dei disabili, infatti, è possibile risparmiare su questa tassa anche nel caso in cui si disponga di un veicolo a basso impatto ambientale.

Difatti, per incentivare l'e-mobility, tutte le regioni applicano un'esenzione totale del bollo, che va da un periodo che oscilla fra i 3 e i 5 anni e prosegue con una significativa riduzione dell'importo anche negli anni immediatamente successivi.

Acquistando un'auto elettrica o a idrogeno, per esempio, è possibile essere esentati dal pagamento del bollo per i primi cinque anni e, al variare della regione, anche di una riduzione successiva che può raggiungere il 75%.

Sono previste riduzioni ed esenzioni, sempre in base alla regione, anche per altre categorie di auto, come per esempio i veicoli ibridi, quelli a metano e quelli con alimentazione a GPL.

Ridurre l'importo della rata del finanziamento per abbattere i costi fissi


Anche il costo dell'auto è da annoverare tra le spese fisse, soprattutto se si è optato per un acquisto con finanziamento. L'importo della rata, anche se strettamente calcolato sulla base del reddito del richiedente, a lungo andare può accumularsi con tutti gli altri costi di mantenimento del veicolo, contribuendo ad alimentare una spesa che può diventare piuttosto gravosa.

Per evitare che il rimborso del prestito si trasformi in un onere insostenibile, il consiglio è quello di fare le giuste considerazioni in fase di acquisto, valutando attentamente il costo dell'auto o prolungando il periodo dell'ammortamento. 

In presenza di un finanziamento in corso, è invece possibile ridurre la rata attraverso una rinegoziazione del prestito o una surroga, le quali spesso permettono di beneficiare di condizioni economiche molto più vantaggiose.

In definitiva, che si tratti di una variazione nella situazione reddituale o dell'impossibilità ad affrontare alcune spese, oggi esistono numerose strategie per evitare che i costi fissi dell'auto possono diventare un impegno insostenibile. Fare meno dell'automobile, del resto, oggi è impossibile, ma con le giuste strategie si può evitare che si trasformi in una spesa fuori controllo.

More from PRIMA PAGINAMore posts in PRIMA PAGINA »

Comments are closed.