Press "Enter" to skip to content

Femminicidio in Sardegna: a Cagliari un uomo di 77 anni uccide la moglie di 59 anni a coltellate: arrestato dagli agenti della Polizia di Stato per omicidio volontario.

Cagliari, 21 Giu 2024 - Nuovo femminicidio in Sardegna. Questa volta la vittima è Ignazia Tumatis, 59 anni. Il marito, autore del delitto e poi arrestato è il marito Luciano Ellies, 77 anni.

Il fatto di sangue è avvenuto in un'abitazione di via Podgora e dopo il dramma familiare, a chiamare la Polizia sono state le figlie della vittima che hanno in seguito raccontato di essere state avvertite dal padre dicendo: "Ho ucciso la mamma".

Dopo l’allarme sul posto sono arrivati gli agenti ella Squadra Volanti che hanno bloccato il pensionato e l'ambulanza dl 118, ma per la donna non c'era più nulla da fare.

L’uxoricida era appena rientrata a casa quando è iniziata la lite e il marito si è avventato su di lei colpendola con una decina di coltellate. La donna è stramazzata al suolo colpita a morte.

Il marito è stato subito fermato con l'accusa di omicidio volontario. E con il suo arresto sono stati sequestrati gli indumenti e il coltello usato per il delitto.
Secondo la ricostruzione degli investigatori della Squadra Mobile cagliaritana, i rapporti tra i due, sposati da tanto tempo, non andavano più bene. C'erano state piccole discussioni legate forse al cambiamento del rapporto: vivevano da separati in casa, e la vittima spesso usciva. Anche ieri notte la lite sarebbe iniziata perché la donna era rientrata a casa tardi, subito dopo la fine della partita dell'Italia con la Spagna. A quel punto, dopo che la donna lo avrebbe deriso, avrebbe afferrato un grosso coltello da cucina colpendo la moglie una decina di volte.

Infine, subito dopo l’allarme nella via del delitto, sono arrivati velocemente e per primi, i poliziotti di una Volante e una unità del 118 con i sanitari a bordo. Quindi gli agenti hanno bloccato l’uomo, rimasto in casa, in stato confusionale, e addosso aveva ancora i vestiti sporchi di sangue. Dal canto loro medici del 118 hanno tentato di rianimare la donna, ma non c'è stato nulla da fare.
Sul posto sono poi arrivati gli specialisti della Squadra Mobile, coordinati dal dirigente Emanuele Fattori, la Scientifica, la Pm di turno, Diana Lecca con il medico legale.

More from CRONACAMore posts in CRONACA »

Comments are closed.