Press "Enter" to skip to content

Giunta regionale Sardegna approva nuovi provvedimenti.

Cagliari, 14 Giu 2024 - Convocata dalla presidente Alessandra Todde, si è riunita oggi la giunta regionale. All’ordine del giorno tre provvedimenti.

L’Esecutivo, su proposta dell’assessore dell’industria Emanuele Cani e dell’assessora della difesa dell’ambiente Rosanna Laconi, ha preso atto che, in questo momento, l'Ente subentrante nelle funzioni, nel patrimonio e nel personale del Consorzio ZIR di Macomer, è individuato nel Consorzio industriale provinciale di Nuoro e ha quindi deciso che la gestione commissariale, orientata alla chiusura del Consorzio di Macomer con il conseguente passaggio delle competenze in favore dell'Ente subentrante, proceda gradualmente, anche alla luce della situazione contingente legata alla gestione dei rifiuti in vista della stagione estiva, a partire dal trasferimento della gestione dell'impianto di compostaggio a favore del Consorzio Industriale Provinciale di Nuoro.

La giunta ha quindi stabilito di autorizzare la proroga del termine della conclusione della gestione liquidatoria al 30 giugno 2026, al posto del 30 giugno 2022 data individuata con una precedente deliberazione, e di dare il via libera al commissario liquidatore del Consorzio ZIR di Macomer alla stipula di specifiche convenzioni con il Consorzio Industriale Provinciale di Nuoro, volte a consentire il graduale passaggio, anche se temporaneo, delle competenze, con particolare riferimento alla gestione dell'impianto di compostaggio e alla salvaguardia dei relativi livelli occupazionali.

L’Esecutivo ha altresì deciso di assegnare a favore del Consorzio ZIR di Macomer la somma di 681.433,19 euro, pari alle risorse attualmente disponibili su uno specifico capitolo di spesa del bilancio regionale a parziale copertura del disavanzo, quantificato in 1.717.886,37 euro.

Su proposta della presidente Todde, sentiti gli assessori degli affari generali, Mariaelena Motzo, e dei Lavori Pubblici, Antonio Piu, la giunta ha conferito l'incarico, della durata di due anni, di amministratore unico dell’Ente Acque della Sardegna (Enas). La presidente provvederà ora, con proprio decreto, all’atto di nomina.

Su proposta dell'assessora della difesa dell'ambiente, Rosanna Laconi, la giunta ha quindi deliberato di nominare l’amministratore unico dell'Agenzia forestale regionale per lo sviluppo del territorio e dell'ambiente della Sardegna (FoReSTAS). L’incarico avrà durata quinquennale. L’atto di nomina spetterà alla presidente che lo disporrà con proprio decreto. Com

Comments are closed.