Press "Enter" to skip to content

Ucraina: 2 bambini uccisi e uno ferito in attacco a Odessa. Nuovamente chiuso il ponte di Crimea.

Kiev, 3 Mar 2024 - A Odessa si è svolta una lunga operazione di soccorso dopo che un edificio residenziale è stato colpito ieri. Secondo le notizie, due bambini sono stati uccisi e uno ferito. La gente ha atteso con ansia notizie sul posto. Il team mobile dell'Unicef ha fornito acqua, aiuti psicologici e valutato i bisogni urgenti delle famiglie colpite. Lo si legge sul profilo X di Unicef Ukraine.

Il bilancio delle vittime del raid russo contro Odessa il 2 marzo è salito a dieci: i servizi di emergenza hanno trovato il corpo di un bambino vicino ad donna che è rimasta uccisa sotto le macerie. Lo afferma il governatore di Odessa, Oleh Kiper, sul suo canale Telegram, riferisce Kyiv Independent.

Circa 10 persone risultano ancora disperse dopo il raid russo a Odessa nella notte fra venerdì e sabato in cui è stato colpito un edificio di nove piani. Lo ha affermato su Telegram il ministro degli Interni ucraino Igor Klymenko, riferisce il Guardian. Quasi 100 soccorritori hanno continuato le operazioni di ricerca e soccorso durante la notte. Le forze armate ucraine hanno fatto sapere che nel raid in questione la regione di Odessa è stata attaccata da otto droni, sette dei quali sono stati abbattuti.

Più di 15 insediamenti della regione di Kharkiv sono stati colpiti da attacchi di artiglieria e mortai russi. Tra questi gli insediamenti di Dvorichna, Berestov e Pishchane. Lo riferiscono i media di Kharkiv. Attacchi aerei si sono verificati su Berestov e Kupyansk. Un edificio di un istituto scolastico è stato danneggiato nella città di Vovchansk a causa dei bombardamenti nemici. Fortunatamente non si registrano vittime.

Le autorità russe hanno chiuso il traffico sul ponte di Crimea nelle prime ore di oggi, dopo le notizie di esplosioni a Feodosia. Lo riportano i media ucraini e russi. Le autorità hanno annunciato che il traffico veicolare è stato bloccato sul ponte di Kerch intorno alle 3:40 ora locale. Nella notte i canali locali di Telegram hanno riferito che i residenti hanno udito esplosioni vicino a un deposito petrolifero a Feodosia, città portuale sul mar nero. Durante la notte i sistemi di difesa aerea russi hanno distrutto 38 droni ucraini sopra la Crimea. Lo riferisce l'agenzia russa Tass.

Gli alti ufficiali tedeschi intercettati dalla Russia si sono confrontati su temi sensibili come l'invio dei missili Taurus all'Ucraina su una linea non criptata, ha confermato il ministero della Difesa dopo che il Bild am Sonntag ha denunciato che la video conferenza, rilanciata venerdì dall'emittente della propaganda del Cremlino Rt, si era svolta sulla piattaforma americana Webex ed era stata inviata agli ufficiali sui telefonini da una linea fissa della Bundeswer. "Ci sono indicazioni che era stato usato un mezzo non sufficientemente sicuro alla luce dei contenuti discussi. È una delle questioni sotto esame", ha affermato una portavoce delle forze militari. Aveva preso parte alla conferenza anche il comandante dell'aeronautica, Ingo Gerhartz.

"Specialmente dopo la morte di Alexey Navalny, qualunque russo dia segnali di volersi opporre al regime di Putin deve temere per sé stesso". Lo spiega il regista, oppositore di Putin, Michael Lockshin, nato negli Stati Uniti da genitori russi, in un'intervista a La Stampa, in cui parla del suo film ispirato a Bulgakov che è una forte critica sociale sulla Russia putiniana.
"Come non esistono limiti morali, non ci sono limiti geografici che possano arginare lo stato precario nel quale ci troviamo. Naturalmente ho più paura per tutti coloro che sono rimasti in Russia che per me - racconta parlando della paura di essere colpito anche fuori dalla Russia per le sue idee -.  I russi che hanno lavorato al film, i distributori, chi si occupa della comunicazione da quando è uscito. Abbiamo ricevuto tutti minacce molto specifiche. Minacce di morte. O la minaccia di essere arrestati, che di questi tempi equivale a una minaccia di morte".

"Chi come me ha il privilegio di potersi esprimere liberamente da fuori, dovrebbe farlo - conclude -.  Sono piuttosto pessimista riguardo la situazione in Russia, temo che non possa che peggiorare a livello politico. Ma la politica non è impermeabile all'arte".

La Difesa russa ha annunciato che nella notte tra sabato e domenica la Crimea è stata attaccata da 38 droni ucraini. Tutti i droni, assicura il ministero, sono stati abbattuti.
Nella notte i media locali hanno riferito di esplosioni a Feodosia, nell'area di un deposito petrolifero, che potrebbe essere stato l'obiettivo degli attacchi. Il ponte che collega la penisola dichiarata annessa dalla Russia nel 2014 alla terraferma russa è stato chiuso al trasporto per qualche tempo 

"La Nordic Response - che inizia oggi e durerà fino al 15 marzo - potrebbe essere la prima esercitazione della Nato a cui la Svezia partecipa come paese della Nato: si prevede che l'adesione sarà pronta entro una o due settimane". Lo scrive oggi il quotidiano Svenska Dagbladet aggiungendo che "ciò significherebbe che tutti i paesi nordici apparterrebbero per la prima volta alla stessa alleanza di difesa. L'ambizione è quella di integrarli militarmente per creare un'efficace difesa comune sotto la guida dell'alleanza".

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »
More from PRIMA PAGINAMore posts in PRIMA PAGINA »

Comments are closed.