Press "Enter" to skip to content

Biden: Spero cessate fuoco entro l’inizio del Ramadan, ma non ci siamo ancora. Oms, almeno 10 bambini morti di fame a Gaza.

Gaza, 2 Mar 2024 - L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato che almeno 10 bambini sono morti di fame nella Striscia di Gaza. Ci sono dieci bambini "ufficialmente registrati in ospedale come morti di fame. Una soglia molto triste, simile ai 30.000 morti che abbiamo raggiunto in tutta Gaza", ha detto il portavoce dell'Oms Christian Lindmeier, citato dai media internazionali. "Si tratta di dati ufficiali" ma "i numeri non ufficiali sono purtroppo destinati ad essere più alti", ha avvertito il portavoce.

Molte delle persone rimaste ferite giovedì alla periferia di Gaza City mentre erano in attesa di ottenere aiuti umanitari sono state colpite da proiettili, verosimilmente esplosi da militari israeliani: lo ha riferito Stephane Dujarric, un portavoce delle Nazioni Unite.
Alla base della constatazione una visita di esperti dell'Onu ieri all'ospedale di Al-Shifa, il principale della Striscia di Gaza, dove sono in cura circa 200 delle vittime. Giovedì almeno 112 persone sono rimaste uccise e altre 760 ferite nei pressi di un posto di blocco dell'esercito di Israele dopo l'arrivo nell'area di un convoglio di tir che trasportava cibo e aiuti umanitari. Più fonti hanno accusato i militari di Israele, che avrebbero aperto il fuoco sulla folla di persone in prossimità del check point.
Secondo Dujarric, all'Al-Shifa gli esperti dell'Onu hanno visto "un gran numero di ferite da colpi di arma da fuoco".

Il Ministero della Sanità palestinese gestito da Hamas afferma che sono stati trovati altri tre cadaveri relativi alla strage avvenuta durante la calca per gli aiuti umanitari vicino la città di Gaza, portando a 115 il totale delle vittime dell'accaduto. I feriti sono circa 760. 

Almeno 17 cittadini palestinesi sono morti e decine di persone sono rimaste ferite, alcune delle quali gravemente, in seguito a nuovi attacchi compiuti dall'esercito israeliano a Deir al Balah e Jabalia, nella Striscia di Gaza, nelle prime ore di stamattina. Lo ha riferito la Wafa.
Secondo l'agenzia palestinese, gli aerei da guerra delle truppe israeliane hanno bombardato due case nella parte orientale di Deir al Balah, nel centro della Striscia, provocando la morte di 15 persone oltre a decine di feriti e dispersi, che le sqadre della protezione civile continuano a cercare tra le macerie. L'esercito israeliano ha inoltre bombardato una casa dove si trovavano circa 70 persone nel campo profughi di Jabalia, nel nord di Gaza, dove altre due persone sono morte.
In Cisgiordania, anche un adolescente di 16 anni ha perso la vita nelle prime ore di stamattina a causa degli spari dei soldati israeliani in un villaggio a ovest di Ramallah.

Benny Ganz, membro del Governo di guerra israeliano, vola a Washington - da domani - per alcuni incontri senza il consenso del premier Benjamin Netanyahu. Lo riporta il quotidiano Yedioth Ahronoth che fa filtrare la rabbia del gabinetto del premier secondo cui il comportamento di Ganz va contro le regole dell'esecutivo.

Il direttore ad interim dell'ospedale al-Awda di Jabalia, Mohammed Salha, afferma che circa l'80% dei feriti nella strage durante la fila per gli aiuti umanitari a Gaza portati nella sua struttura sanitaria presentavano lesioni d'arma da fuoco. Lo riporta l'emittente araba Al Jazeera.
Dei 176 feriti portati all'ospedale al-Awda 142 avevano lesioni d'arma da fuoco mentre gli altri 34 mostravano ferite dovute a una fuga precipitosa, ha detto Salha specificando di non poter fornire informazioni sulla causa della morte delle vittime dell'accaduto perché i loro corpi sono stati trasportati in altre strutture.  

L'esercito degli Stati Uniti ha annunciato di aver distrutto nelle prime ore di oggi nello Yemen un missile terra-aria dei ribelli Houthi pronto per essere lanciato.
Le forze del Comando centrale (Centcom) americano "hanno identificato il missile e hanno stabilito che rappresentava una minaccia imminente per gli aerei statunitensi nella regione", ha detto il Centcom su X aggiungendo che gli houthi ieri sera hanno lanciato un missile balistico antinave nel Mar Rosso ma non vi è stato alcun impatto o danno ad alcuna nave. 

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »
More from PRIMA PAGINAMore posts in PRIMA PAGINA »

Comments are closed.