Press "Enter" to skip to content

Lingua sarda: Cagliari protagonista internazionale delle lingue minoritarie. Mercoledì la prima conferenza aperta della lingua sarda, “Cunferentzia aberta de sa limba sarda”.

Cagliari, 2 Ott 2023 – Cagliari sarà protagonista internazionale nel campo della promozione delle lingue minoritarie. Alla Passeggiata Coperta del Bastione di Saint Remy a Cagliari, mercoledì prossimo 4 ottobre è in programma la Prima Conferenza Aperta della Lingua Sarda intitolata “Sa richesa de Sardigna: Sardu, Català de L’Aguer, Gadduresu, Sassaresu, Tabarchin”.

La Cunferèntzia Aberta de sa limba sarda è organizzata in applicazione dell’art. 6 della LR 22/2018, che prevede che la Regione organizzi una conferenza aperta (Cunferentzia aberta) sulla lingua sarda, il catalano di Alghero e il sassarese, gallurese e tabarchino, quale strumento di impulso, iniziativa e partecipazione alla definizione delle linee di indirizzo e alla valutazione dei risultati conseguiti. La Conferenza nasce come esigenza di confronto tra i vari attori della politica linguistica regionale, e quest’anno il focus si concentrerà in particolare su tre aspetti.  L’operatività degli Sportelli linguistici territoriali, con particolare attenzione alle ricadute in termini di servizi alla popolazione. Gli Sportelli linguistici sono presidi territoriali a presenza capillare, con funzioni di promozione del sardo nella Pubblica amministrazione e di sensibilizzazione della popolazione con conseguente rafforzamento dello status e del corpus linguistico. La Certificazione linguistica provvisoria C1 ai sensi del Qcer avviata da Ras e Unica nel 2022; scopo della certificazione è quello di avere dei parlanti di lingue minoritarie in possesso di idonea certificazione linguistica, specie in ambiti che coinvolgano le ragazze ed i ragazzi sardi, al fine di sostenere e rafforzare la trasmissione intergenerazionale. I progetti IMPRENTAS, con i quali la Regione sostiene e incentiva l’utilizzo della lingua sarda, del catalano di Alghero, del gallurese, del sassarese e del tabarchino per la pubblicazione di articoli in quotidiani, periodici e testate giornalistiche on-line, la produzione di opere editoriali in formato cartaceo o multimediale e la produzione di programmi televisivi o radiofonici trasmessi con ogni mezzo di diffusione.

La Conferenza, presieduta dall’Assessore della Pubblica Istruzione, Andrea Biancareddu, avrà inoltre tre distinti workshop, uno per ogni tema affrontato, a cui parteciperanno i protagonisti e i beneficiari dei contributi della Regione per un confronto che metta in evidenza criticità, aspettative, prospettive e risultati ottenuti.

Tra i tanti relatori, previsto l’intervento di Davith Hicks, Segretario Generale Ong Elen (European Language Equality Network). Lo scopo di Elen è quello di rappresentare i 50 milioni di persone, il 10% della popolazione UE, che parlano una lingua regionale, minoritaria o a rischio di estinzione. Elen, e comprende 174 enti ed associazioni che rappresentano 50 lingue in 25 stati europei. All’Assemblea Elen 2023 parteciperà altresì Fernand de Varennes, relatore speciale delle Nazioni Unite sulle questioni inerenti alle minoranze.

Durante i lavori dei workshop verranno proiettate delle produzioni Imprentas e dei film in lingua minoritaria partecipanti al Babel Film Festival. In serata, dopo le conclusioni della giornata di lavori da patte del Presidente della Regione, Christian Solinas, spazio all’improvvisazione ed allo spettacolo. All’interno della Passeggiata Coperta ci sarà lo spettacolo “Unu work-sciopinu gràtzias!” con Elio Turno Arthemalle ed Emanuele Contis, mentre all’esterno sulla Terrazza del Bastione intorno alle 20 è previsto l’evento di musica e balli tradizionali “Tra Sardo e profano”, organizzato dall’Associazione Symponia con Folk&Roll e Ballade Ballade Bois. Com

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »
More from POLITICAMore posts in POLITICA »

Comments are closed.