Press "Enter" to skip to content

Invasione dello stato terrorista russo dell’Ucraina: gli aggrediti ucraini usano droni sovietici modificati per colpire basi russe.

Kiev, 8 Dic 2022 - L'Ucraina avrebbe utilizzato droni di epoca sovietica modificati per colpire all'inizio di questa settimana le basi russe di Engels e Dyagilevo, a centinaia di chilometri dal suo confine: lo scrive “Politico” in un articolo pubblicato sulla sua edizione online. Gli attacchi, così il giornale, “dimostrano una nuova capacità letale per un Paese che si affida per lo più ad armi importate per respingere l'avanzata russa”. Si tratterebbe di velivoli di sorveglianza Tu-141 modificati. Gli attacchi, prosegue, indicano inoltre il grado di capacità di Kiev di colpire posizioni militari russe in profondità, anche mentre resiste alle continue raffiche di missili russi sulle infrastrutture civili: e sollevano interrogativi sulla possibilità che l'Ucraina possa continuare a lanciare attacchi simili nelle prossime settimane.

Ieri un’altra aberrante notizia dal fronte ucraino: le autorità di occupazione russe barbaramente stanno dimettendo con la forza i pazienti civili degli ospedali della regione di Luhansk, occupata dai russi, che non hanno ancora terminato le cure, per far posto ai militari russi feriti, lo riferisce il Centro nazionale di resistenza dell'esercito ucraino.

E un altro uomo di Putin che regge uno stato terrorista e politico mafioso, infatti, secondo il Wall Street Journal, la società dell'oligarca russo Alexander Tkachov, Agrocomplex, si è impossessata di circa 400.000 acri di terreni agricoli appartenenti a tre aziende agricole ucraine nei territori occupati dalla Russia. Ma sicuramente le vittime della brutale aggressione militare, riusciranno a riportare a casa i loro terreni e fare giustizia dei ladri e l’attuale ladro.

Il rischio che Mosca utilizzi armi nucleari nel conflitto in ucraina è diminuito grazie alle pressioni internazionali sulla Russia. Lo ha detto il cancelliere tedesco Olaf Scholz in un'intervista pubblicata oggi. "Una cosa è cambiata per il momento: la Russia ha smesso di minacciare di usare le armi nucleari", ha detto il cancelliere in un'intervista al gruppo dei media tedesco funke. E questa è stata una conseguenza del fatto che la comunità internazionale, compresa la Cina, "Ha tracciato una linea rossa" su questo tema.

Comments are closed.