Press "Enter" to skip to content

I Carabinieri della Compagnia di Lanusei hanno dato attuazione ad un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti nei confronti di noto rapinatore abituale che ora deve scontare oltre 12 anni di carcere.

Lanusei (Nu), 29 Sett 2022 - I Carabinieri della Compagnia di Lanusei hanno eseguito il provvedimento di pene concorrenti nei confronti di condannato, già detenuto, Marian Mula, della Romania ma Ogliastrino di Santa Maria Navarrese – frazione del Comune di Baunei.
Il giovane aveva riportato numerose condanne con diversi alias e la sua responsabilità risulta inoltre accertata dai numerosi riscontri dattiloscopici ed accertamenti ed indagini poste in essere dai militari dell’Arma.
L’uomo, in ordine cronologico, si rese responsabile nel 2010 di furto in un esercizio commerciale nello specifico mandando in frantumi la porta di un noto bar di Lotzorai da dove ha rubato il contenuto della cassa, un cambia monete ed una slot, per un danno complessivo di circa 6000 euro; nel 2011, invece, presso un noto esercizio commerciale di Tortolì, con un’ arma da fuoco e con il volto coperto da una sciarpa, con un complice, ha compiuto una rapina e ne ha poi tentato un’altra poco prima presso un negozio di abbigliamento.
Successivamente, nel 2014, ha messo a segno una rapina aggravata assieme a 4 complici, questa volta a Bari Sardo, alle ore 23, in piena estate, che con volto coperto hanno atteso in una abitazione che i proprietari rientrassero per bloccarli con fascette, coprendogli addirittura la bocca con nastro adesivo. Una delle vittime era stata anche aggredita e fatta oggetto di colpi, poiché aveva tentato di difendersi. Fu una vera propria azione criminale, “organizzatissimi, raccontarono le vittime, “il capo parlava con i complici per dare le indicazioni chiamandoli addirittura con i numeri”. Tutti furono presi, ora la condanna definitiva per il Mula.
Nel 2015 un’altra rapina in trasferta, questa volta a Modena ad una farmacia, il bottino era stato di circa 1000 euro anche lì in due.
Il Mula, di recente, è stato deferito anche per truffa e detenzione di sostanze stupefacenti.
Già detenuto presso la casa circondariale “San Daniele” di Lanusei ora dovrà scontare 12 anni 1 mese e 20 giorni con una multa di  3.234,00 euro.
La Procura di Lanusei ancora una volta ottiene un prestigioso risultato ed una giusta condanna per gravi reati.
Il risultato si spera sia anche emulativo in positivo affinché si denunci sempre, e nel far comprendere che la certezza di una condanna c’è, per chi commette qualsivoglia reato e soprattutto quelli di tale gravità.

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »
More from CRONACAMore posts in CRONACA »

Comments are closed.