Press "Enter" to skip to content

Uniss, tutto pronto per la Notte dei Ricercatori.

Sassari, 28 Sett 2022 - La Notte dei Ricercatori, evento principale del progetto Sharper al quale l’Università di Sassari ha aderito anche quest’anno, si svolgerà il 30 settembre con una serie di attività volte a diffondere la cultura scientifica in città e nel territorio, attraverso forme varie ed originali di interazione con la cittadinanza in contesti informali: exhibit, laboratori interattivi e ludici, talk divulgativi, workshop, dibattiti, caffè/aperitivi scientifici e altre iniziative di coinvolgimento attivo dei cittadini.

Presso il Polo Universitario del Quadrilatero di Sassari, con ingresso da viale Mancini o da via Rolando, le attività si svolgeranno dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 16,30 alle 21,00.

La giornata sarà inaugurata dal Rettore dell’Università Prof.Gavino Mariotti, che poi si sposterà nell’adiacente Liceo D.A.Azuni, dove verrà presentato ai Dirigenti scolastici e agli studenti il programma “Researchers@School, un segmento di Sharper tutto riservato alle scuole secondarie superiori, con programmi specifici che si svolgeranno durante tutto il nuovo anno scolastico.

Negli spazi del “Quadrilatero” saranno presenti numerosi stand (l’orario di chiusura per queste attività è fissato alle 19:30), ognuno dei quali proporrà exhibit scientifici e laboratori animati da ricercatori, docenti, studenti universitari e delle scuole superiori.

Gli stand tematici presenti spazieranno dalla fisica, con attività dedicate alle onde gravitazionali e all’elettrostatica, alla robotica e la realtà aumentata, la chimica, con piccole esperienze laboratoriali sulla trasformazione della materia e le bioplastiche. 

Ricercatori e studenti del Dipartimento di Agraria presenteranno dimostrazioni dei più recenti e innovativi studi e sperimentazioni in agricoltura, laboratori di analisi sensoriale e exhibit dedicati al legno e al lombrico-compostaggio. 

Saranno, inoltre, presenti laboratori di entomologia e botanica e sulla conoscenza dei pesci e degli altri abitanti del mare, con attività specificamente rivolte a bambini e bambine.

I due stand animati dagli psicologi del Dipartimento di Medicina saranno dedicati alle illusioni visive e permetteranno al pubblico di cimentarsi con giochi e esperimenti interattivi. L’Accademia di Belle Arti ‘M. Sironi’ presenterà invece un laboratorio improntato sulle nuove frontiere dell'arte digitale.

Il Pet Corner, dedicato agli animali domestici, sarà animato da ricercatori e studenti del Dipartimento di Veterinaria, che la mattina si dedicheranno agli aspetti comportamentali dei cani e di chi con loro si approccia, mentre il pomeriggio, attraverso il nutrition desk dell’Ospedale Veterinario, forniranno consulenze gratuite ai proprietari di cani e gatti, da prenotare con una email all’indirizzo: mgcappai@uniss.it

Le attività all’esterno saranno accompagnate da brevi esibizioni di musica e danza a cura di alcune classi dell’indirizzo musicale e coreutico del Liceo D.A. Azuni. 

Le due aule Student Hub saranno, per l’occasione, occupate dagli eventi di ScienzArena, con workshop interattivi per le scuole in mattinata e una serie di talk divulgativi nel pomeriggio e dai tavoli da gioco di UNISSplay, dove per tutta la giornata, famiglie e cittadini di ogni età avranno l’occasione per avvicinare alla Scienza dei Giochi.

In Aula Mossa, in mattinata a partire dalle 11, il dibattito “il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: un patto tra ricerca, impresa e società per ripensare (e costruire assieme) il futuro delle nuove generazioni” alla presenza ancora del Rettore e dei partner territoriali, sarà presentato il progetto finanziato dal PNRR e.INS (Ecosystem of Innovation for Next Generation Sardinia), un programma per la crescita qualificata della Sardegna di domani, investendo in tecnologia, ma conservando l’autenticità e la vocazione del territorio.

Nel pomeriggio, alle 16:30 “Non sarà una donna a dettar legge”, dibattito che avrà ad oggetto la complessa tematica della disparità di genere, approfondita tenendo conto di molteplici aspetti che la riguardano. L’attività si chiuderà con una breve rappresentazione teatrale dell’Antigone di Brecht da parte della Compagnia Teatro Sassari.

In occasione della Notte dei Ricercatori, l’Università di Sassari presenterà “Life Safe for Vultures”, evento trasmesso in diretta su www.sharper-night.it a partire dalle 17:00. Si tratta di un progetto di conservazione finanziato dall'Unione Europea, sviluppato dalla collaborazione con i ricercatori dell’Università e diverse istituzioni nazionali ed internazionali. Il progetto ha un obiettivo ambizioso: riportare il Grifone in tutta la Sardegna attraverso mitigando le minacce per la sua sopravvivenza a lungo termine e valorizzandone le esternalità positive su salute e economia.

La giornata al Quadrilatero si concluderà, dale 18:30 in poi, con il Cine-Quiz DAMA, in cui le ricercatrici interagiranno con il pubblico attraverso domande su film e temi ambientali, valorizzando le attrici e il loro impegno su questioni di genere e sulla difesa del pianeta e con la performance teatrale “i Giardinieri di Eva Mameli Calvino” sulla figura della sassarese, madre di Italo e prima donna italiana ad ottenere la libera docenza universitaria in botanica.

In contemporanea, presso la ex miniera di Sos Enattos a Lula (NU), i ricercatori dell’Università saranno presenti, insieme ai partner, con seminari divulgativi sulle Onde Gravitazionali, sulle attività sperimentali in e quelle di caratterizzazione dell’area ai fini della candidatura del sito per l’Einstein Telescope.

Giovedì 29 settembre, la Notte dei Ricercatori sarà anticipata da alcuni eventi nel territorio, tra cui, dal carcere di Tempio Pausania (Nuchis) e fruibile a distanza su piattaforma Teams, la tavola rotonda “la ricerca IN e SUL Carcere” a cura del Polo Universitario Penitenziario dell’Università di Sassari. Com

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »
More from ALTRE NOTIZIEMore posts in ALTRE NOTIZIE »

Comments are closed.