Press "Enter" to skip to content

Biden all’Onu: “Putin ha fatto minacce nucleari spericolate e irresponsabili”.

New York, 21 Sett 2022 - "Abbiamo un membro permanente del Consiglio di sicurezza che ha invaso un suo vicino con l'obiettivo di toglierlo dalla mappa. Oggi il presidente russo Putin ha inviato altre minacce. Il Cremlino sta organizzando un referendum farsa, che è una enorme violazione" al diritto internazionale. Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Joe Biden nel suo intervento alla 77ma Assemblea generale delle Nazioni Unite.

"L'obbiettivo di questa guerra è abolire il diritto dell'Ucraina di esistere come Stato, e al popolo ucraino di esistere come tale. Chiunque voi siate, dovunque viviate, qualunque siano le vostre credenze, questo dovrebbe raggelarvi il sangue", ha continuato Biden. "L'Ucraina ha lo stesso diritto di esistere di qualsiasi altro Stato sovrano: siamo solidali con l'Ucraina e contro l'aggressione russa", ha concluso.

Biden, nel discorso oggi all'Onu, ha condannato la brutalità della guerra in Ucraina con "attacchi alle scuole, alle stazioni ferroviarie, ospedali e centri storici e culturali". Il presidente americano ha fatto anche riferimento al ritrovamento di fosse comuni, “con corpi che mostrano segni di torture”.

Vladimir Putin ha fatto "minacce nucleari spericolate e irresponsabili", ha aggiunto il presidente degli Usa all'assemblea generale dell'Onu. "La guerra nucleare non può essere vinta e non deve essere mai combattuta" ha detto Biden. "Anche la Cina sta potenziando il suo armamento nucleare senza trasparenza. Noi cerchiamo una soluzione diplomatica", ha concluso il presidente degli Stati Uniti.

"Gli Stati Uniti chiedono la pace immediata in Ucraina, e che si trovino accordi che tutti accettiamo, ma non può essere l'acquisizione della terra di un altro Paese. Mosca vuole eliminare il diritto di esistere", ha detto il presidente degli Stati Uniti al Palazzo di Vetro.

"Nessuno ha minacciato la Russia e nessun altro oltre alla Russia ha cercato il conflitto", ha aggiunto Biden, sottolineando che questa è la guerra brutale "di un solo uomo", un riferimento a Vladimir Putin.

Nel suo discorso all'assemblea generale dell'Onu Joe Biden ha auspicato un allargamento dell'accordo mediato dalle Nazioni Unite che consente l'export del grano ucraino e ha sottolineato che le sanzioni americane consentono esplicitamente a Mosca di esportare cibo. Per Biden "è la Russia a raccontare frottole sulla crisi alimentare: le sanzioni le permettono esplicitamente di esportare le derrate alimentari. È Mosca che sta provocando la crisi alimentare e deve risolverla".

Il Presidente degli Stati Uniti ha aggiunto: "Gli Stati Uniti difenderanno la democrazia non solo in Ucraina ma in tutto il mondo. Rispettiamo la Carta delle Nazioni Unite abbracciata da 193 stati".

"Spingere per un'economia sostenibile per salvare il pianeta". Così Biden che ha anche rilanciato le sfide per contrastare le emergenze sanitarie, dall'Aids alla polio, alla crisi alimentare.

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »

Comments are closed.