Press "Enter" to skip to content

Putin: “L’espansione della Nato è artificiale, no alle basi militari ai nostri confini”.

Cagliari, 16 Magg 2022 - "L'espansione della Nato è un problema creato in modo artificiale nell'interesse degli Stati Uniti". Il presidente russo Vladimir Putin, citato dall'agenzia russa Tass, ha detto che “la Russia non ha problemi con la Finlandia e la Svezia” e “che” la loro possibile adesione alla Nato non crea alcuna minaccia per Mosca".

"Tuttavia, l'espansione delle infrastrutture militari della Nato nei territori dei Paesi che aderiscono all'organizzazione solleciterà sicuramente la nostra risposta. E vedremo come sarà tale risposta a seconda delle minacce che ci porranno", ha aggiunto, parlando nel corso del vertice dell'Organizzazione del Trattato per la sicurezza collettiva, sottolineando la ''necessità di prestare maggiore attenzione ai piani della Nato di aumentare la sua influenza globale''.

"La Nato viene utilizzata come strumento di politica estera, in modo abbastanza persistente, abile e molto aggressivo" - ha continuato Putin - "tutto ciò aggrava un clima di sicurezza internazionale già difficile".

“L'Ucraina ha creato, sotto il controllo degli Stati Uniti, delle componenti di armi biologiche”, ha accusato il presidente russo. "Abbiamo a lungo lanciato l'allarme sull'attività biologica degli Stati Uniti nello spazio post-sovietico. Come sapete, nella nostra regione comune, il Pentagono ha creato decine di laboratori e centri biologici specializzati. E non sono affatto impegnati a fornire assistenza medica pratica alla popolazione dei Paesi in cui hanno avviato le loro attività". 

Secondo Putin, "nel corso dell'operazione speciale in Ucraina sono state ottenute prove documentali che dimostrano che, in violazione delle convenzioni che vietano le armi batteriologiche e tossiche, sono state effettivamente create componenti di armi di questo tipo nelle immediate vicinanze dei nostri confini e sono stati testati i modi per destabilizzare la situazione epidemiologica nelle ex repubbliche sovietiche". 

"I biolaboratori americani nello spazio post-sovietico raccolgono materiali biologici, studiano i dettagli della diffusione di malattie pericolose e in Ucraina stavano essenzialmente sviluppando armi batteriologiche, ha insistito. 

Infine una stoccata all'Occidente che “chiude un occhio sul dilagante neonazismo in Ucraina, e di fatto lo incoraggia”. Putin ha accusato Kiev di aver reso eroi gli estremisti neonazisti e questo, ha detto, “non accade nei paesi civili”. “Ci sono estremisti in tutti i Paesi - ha detto - eppure l’Ucraina ha fatto dei suoi nazisti degli eroi nazionali. Il neonazismo rampante è stato osservato da tempo in Ucraina”.

I paesi della Csto, l''Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva, guidato dalla Russia post-sovietica, terranno una serie di esercitazioni congiunte in Kazakistan, Kirghizistan e Tagikistan questo autunno, ha detto infine Putin. "Sono convinto che contribuiranno a rafforzare la nostra reattività nel combattimento, a migliorare il coordinamento tra le strutture militari dei nostri Stati - ha aggiunto -, e a rafforzare il mantenimento della pace in generale".

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »

Comments are closed.