Press "Enter" to skip to content

Djokovic di nuovo in stato di fermo. Nadal e altri giocatori: cominciamo a essere stanchi.

Cagliari, 15 Dic 2022 - Novak Djokovic è di nuovo in stato di fermo in attesa che il tribunale decida, tra oggi e domani, sull'appello presentato dal numero 1 del tennis mondiale contro la decisione del governo australiano di revocargli per la seconda volta il visto per entrare nel Paese. Per le autorità la permanenza del serbo, non vaccinato, nel Paese "potrebbe incoraggiare il sentimento contro i vaccini".

"Onestamente, sono un po' stanco della situazione". Così Rafael Nadal commentando la situazione di Novak Djokovic in Australia. A differenza di Djokovic, Nadal ha ricevuto il vaccino. Così come un totale di 97 dei Top 100 giocatori della classifica Atp e 96 della Top 100 della classifica Wta.

"Tutto questo avrebbe potuto essere evitato, come abbiamo fatto tutti, vaccinandoci, facendo tutte le cose che dovevamo fare per venire qui in Australia", ha detto la campionessa Garbine Muguruza, 28 anni e n. 3 nel girone femminile. "Tutti conoscevano molto chiaramente le regole. Devi solo seguirle e basta. Non credo sia così difficile", ha aggiunto.

Per ora, Djokovic dovrebbe giocare lunedì nel Day 1 del primo torneo importante dell'anno, dove sia lui che Nadal potrebbero vincere il 21esimo trofeo del Grande Slam per battere il record maschile che attualmente condividono con Roger Federer.

Prima di allora, però, Djokovic - e, a quanto pare, tutti gli altri interessati al tennis o agli ultimi sviluppi legati in qualche modo alla pandemia - aspetteranno di vedere cosa succede nell'udienza in tribunale domenica sul suo appello per una seconda revoca del visto da parte del governo australiano. Il campione serbo potrebbe essere espulso.

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »
More from PRIMO PIANOMore posts in PRIMO PIANO »

Comments are closed.