Press "Enter" to skip to content

Trasporti – Mura (Pd), lavoreremo ancora su continuità territoriale Sardegna: “Siamo arrivati tardi nonostante Parlamento abbia sollecitato”.

Roma, 15 Lug 2021 - “Lavoreremo ancora in legge di Bilancio e in tutti i provvedimenti che presenteranno i margini per agire affinché la continuità territoriale marittima della Sardegna diventi un obbligo per lo Stato italiano e, secondo l’articolo 3 della Costituzione, siano rimossi gli ostacoli che consentono di attuare i diritti dei sardi. Il fatto che la Sardegna sia un’isola è un fatto geografico ma purtroppo non è ancora un fatto politico”. Lo ha detto la presidente della commissione Lavoro della Camera Romina Mura (Pd), replicando al ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, che in Question time rispondeva ai quesiti posti dai deputati Gavino Manca e Andrea Frailis, del Pd, in merito al ripristino della continuità territoriale marittima da e per la Sardegna e al mantenimento degli attuali livelli del servizio di trasporto aereo in regime di continuità territoriale.

“Siamo arrivati tardi – ha sottolineato Mura - nonostante il Parlamento abbia sollecitato con progetti di legge. Due fatti amministrativi come una gara andata deserta e un trasferimento aziendale da una società ad un’altra negano il diritto fondamentale alla libera circolazione garantito dalla Costituzione, che nella nostra isola si traduce in mobilità via mare e via aria”.

“Riguardo alla continuità territoriale aerea – ha concluso la parlamentare – ieri sera è stato fatto il decreto che la proroga perché altrimenti lo Stato sarebbe potuto incorrere in interruzione di servizio pubblico e qui – ha puntualizzato Mura - sta la differenza e il motivo per cui è importante che la continuità territoriale marittima diventi un obbligo per lo Stato contenuto in una legge”. Com

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!