Press "Enter" to skip to content

Ennesimo femminicidio in Italia: a Brescia, uccide la ex moglie a coltellate e la stessa sorte è toccata ad altra giovane donna in Calabria.

Brescia, 13 Sett 2021 – Altre due donne mandate senza colpa all’altro mondo dai rispettivi ex. Il primo è accaduto nel bresciano e l’altro in Calabria.

In questi luoghi la furia omicida da parte di uomini lasciati dalle rispettive compagne ha scatenato in loro, come purtroppo sta accadendo troppo spesso tra agosto e inizio settembre, la brutale furia omicida non rassegnandosi per essere stati lasciati.

Oggi un primo caso è quello di una donna, madre di due figli già grandi, uccisa dall'ex marito.

Il fatto di sangue è accaduto ad Agnosine, in Valsabbia, nel bresciano, dove la vittima si era trasferita da un mese dopo la separazione dal marito. Si tratta di una coppia italiana di cinquantenni.

Questa mattina l'uomo ha raggiunto l'ex moglie a casa e l'ha colpita più volte con un coltello sulle scale della palazzina, poi si è costituito ai Carabinieri.

In seguito, l’uxoricida, Paolo Vecchia, nel primo interrogatorio il cinquantaduenne che questa mattina, ad Agnosine nel Bresciano ha ucciso la moglie, Giuseppina Di Luca di 46 anni, dalla quale si stava separando, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Poi, l’uomo dopo essersi costituito ha fatto trovare anche il coltello ed il pugnale utilizzati per uccidere la donna.

Invece in provincia di Cosenza, a Fagnano Castello, si è consumato l'ennesimo femminicidio. Tra le mura domestiche al culmine di una lite il marito 52enne ha accoltellato ripetutamente la moglie di 43anni. All'arrivo dei soccorsi ormai per la donna non c'era nulla da fare.

L'uomo è adesso in stato di fermo mentre procedono gli accertamenti per comprendere la dinamica della tragedia familiare.

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!