Press "Enter" to skip to content

Tokyo 2020. Pellegrini settima col sorriso, Giorgi fuori ai quarti.

Tokio, 28 Lug 2021 - "E' stato un bel viaggio, tanti anni di bracciate: me la sono goduta dall'inizio alla fine": settimo posto nei 200 stile libero e addio alle Olimpiadi per Federica Pellegrini, protagonista della straordinaria impresa di disputare la sua quinta finale olimpica consecutiva. Nella vasca dell'Aquatics Center di Tokyo 2020 ha fatto l'ultimo giro di danza: "Last dance, baby", come ha scritto lei stessa in un post su Instagram poco prima della gara.

Federica Pellegrini lascia il palcoscenico olimpico con il titolo di primatista mondiale. Il suo record di 1.52.98 - stabilito 12 anni fa. Basti pensare che la nuova olimpionica Ariarne Titmus ha vinto con un record olimpico di 1.53.50, ben lontano da quel primato. Ha regalato all'Italia una medaglia d'oro e una d'argento olimpiche, ben cinque ori nei mondiali e uno nei mondiali in vasca corta, sette ori negli europei e altri sette in vasca corta e un gran numeri di argenti e bronzi. Inoltre, ha migliorato per 11 volte il primato mondiale della distanza. "In questi giorni ho capito che avevo dato tutto e preso tutto quello che potevo prendere. Quindi non c'è nient'altro da dire", ha detto, ufficializzando anche il fidanzamento con il suo allenatore, il 39enne pesarese Matteo Giunta. "Se non ci fosse stato Matteo probabilmente avrei smesso qualche anno fa".

Grande giornata anche per un'altra atleta. Irma Testa ha regalato la prima storica medaglia all'Italia nel pugilato femminile. L'azzurra nei quarti di finale della categoria 54-57 kg ha battuto 5-0 ai punti la canadese Caroline Veyre: tornerà sul ring sabato 31 luglio per la semifinale contro la filippina Nesthy Petecio. In caso di sconfitta sarà bronzo altrimenti la finale è in programma per martedì 3 agosto. "Questo risultato è dedicato al mio maestro e a tutto il movimento del pugilato italiano femminile", ha detto.

Finisce all’alba italiana il sogno di Camila Giorgi ai Giochi di Tokyo 2020: l’azzurra è uscita di scena nei quarti di finale del torneo di tennis olimpico che si sta disputando sui campi in cemento dell’Ariake Tennis Park della capitale del Giappone. Lotta e ci mette il cuore anche Fabio Fognini ma su un Centrale rovente è il russo Daniil Medvedev a staccare il pass per i quarti. Sul Court 1 Giorgi, 29enne di Macerata, n.61 WTA, esordiente alle Olimpiadi, ha ceduto per 6-4, 6-4, in poco più di un’ora e mezza di partita, all’ucraina Elina Svitolina, n.6 del ranking e 4 del seeding, mancando l’obiettivo di diventare la prima tennista italiana in semifinale ai Giochi. Comunque positivo il bilancio della marchigiana in questi Giochi dove è diventata la terza italiana di sempre tra le migliori otto alle Olimpiadi dopo Raffaella Reggi (Seul 1988) e Francesca Schiavone (Atene 2004).

Sul Centrale ha lottato Fognini, per la seconda volta approdato al terzo turno (ottavi) in un Olimpiade, ma non è bastato. Il 34enne di Arma di Taggia, n.31 ATP e 15esima testa di serie, dopo aver battuto all’esordio il giapponese Yuichi Sugita, n.119 del ranking, ed essersi ripetuto contro il bielorusso Egor Gerasimov, n.79 del ranking, ha ceduto per 6-2, 3-6, 6-2, al russo Medvedev, n.2 del ranking e del seeding. Per Fognini era la terza Olimpiade: ha raggiunto gli ottavi anche a Rio 2016, stoppato da Andy Murray (dopo essere stato avanti 3-0 nel set decisivo) lanciato verso l’oro bis, mentre a Londra 2012 ha perso all’esordio contro Novak Djokovic.

La squadra di sciabola azzurra ha battuto l'Ungheria 45-43 e si è qualificata per la finale. Dalla scherma italiana arriverà quindi un'altra medaglia, oro o argento. Berre', Curatoli e Montano hanno vinto il loro assalto 45-43 con uno strepitoso ultimo assalto di Curatoli contro il tre volte campione olimpico, l'ungherese Aron.

Quarto giorno di regate per la vela di Tokyo 2020 a Enoshima. Nel Windsurf RS: X Maschile continua la battaglia al vertice tra l'olandese Kiran Badloe e l'azzurro di Civitavecchia Mattia Camboni, rispettivamente campione e vicecampione europeo e mondiale in carica. 

 Primo caso di positività al Covid nell'Italia Team alle Olimpiadi di Tokyo 2020: un'ora prima della gara del 4 senza, a cui avrebbe dovuto partecipare, è stato fermato Bruno Rosetti. La squadra, con Marco di Costanzo al posto di Rosetti, ha strappato il bronzo.

Bronzo nella finale dei 200 farfalla anche per Federico Burdisso. Con la sua medaglia l'Italia colma il gap della farfalla: mai un azzurro era salito sul podio olimpico nella specialità. Mentre Alessandro Miressi è volato in finale dei 100stile libero classificandosi terzo nella semifinale che ha sancito invece l'eliminazione di Thomas Ceccon. Nelle altre gare di canottaggio disputate nel bacino di Sea Forest Waterway, quinto posto per il 4 di Coppia maschile, quarto per il 4 di coppia donne.

Delusione in piscina da Simona Quadarella, solo quinta nei 1.500 stile libero vinti dall'americana Katie Ledecky.

​Filippo Ganna ha chiuso al 5° posto la prova a cronometro di ciclismo ai Giochi Olimpici di Tokyo. L'oro è andato allo sloveno Primoz Roglic, che ha dominato la gara chiudendo in 55'04"19. Argento al belga Tom Dumoulin in 56'05"58, bronzo all'australiano Rohan Dennis in 56'08"09. Ganna ha chiuso in 56'09"93, a meno di due secondi dal podio.

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!