Press "Enter" to skip to content

Identificati e denunciati dagli agenti della Digos della Questura di Cagliari gli autori del raid contro il gazebo allestiti dalla Lega per la raccolta firme a favore del referendum.

Cagliari, 21 Lug 201 - Nel corso della serata di ieri, un gruppo di persone, composto da più di 20 soggetti, riconducibili ai gruppi di anarchici e antagonisti, dopo aver proclamato attraverso dei megafoni il loro dissenso verso la campagna propagandistica della lega, si sono scagliati contro il gazebo, aggredendo dapprima i militanti presenti sul posto per poi distruggerlo completamente.

Nell’aggressione un rappresentante della Lega ha riportato delle lievi escoriazioni.

Immediatamente gli Investigatori della Sezione Antiterrorismo della Digos di Cagliari hanno avviato le prime indagini acquisendo i diversi filmati amatoriali (girati dai numerosi cittadini testimoni del fatto) e quelli delle telecamere di sicurezza presenti nell’area.

L’attività si è protratta per tutta la notte, durante la quale gli agenti hanno ascoltato e acquisito numerose testimonianze degli organizzatori dell’evento e di alcuni testimoni, formalizzando le prime denunce.

Nel corso di questa mattina gli Investigatori, in stretto raccordo con la Procura della Repubblica di Cagliari, hanno identificato gli autori dell’aggressione.

Quindi i presunti autori, in tutto sette tra uomini e donne di età compresa tra i 20 e i 60 anni, dell’aggressione e dei danneggiamenti, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria e identificati altri per i quali si stanno valutando le singole posizioni in merito ai fatti contestati.

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!