Press "Enter" to skip to content

Calcio – Euro 2020 – La nazionale italiana ai quarti battuto 2-1 il Belgio e passa in semifinale.

Cagliari, 3 Lug 2021 - Prosegue il sogno dell’Italia che a Monaco batte 2-1 il Belgio ed è tra le prime quattro d’Europa. Gli azzurri martedì in semifinale affronteranno la Spagna.

Mancini recupera Chiellini e schiera dal 1' Chiesa in avanti al posto di Berardi. Martinez ritrova De Bruyne, ma perde Eden Hazard (nemmeno in panchina): al suo posto gioca Doku. Belgio con il 3-4-2-1: Courtois; Alderweireld, Vermaelen, Vertonghen; Meunier, Tielemans, Witsel, T. Hazard; De Bruyne, Doku; Lukaku.Italia risponde col ‘solito’ 4-3-3: Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne. Al fischio iniziale le due squadre si inginocchiano contro il razzismo.

Belgi pericolosi già al 1’, ma Donnarumma esce sui piedi di Lukaku e lo anticipa. Italia a segno al 13’ sugli sviluppi di una punizione con Bonucci, ma il gol è annullato dal Var per fuorigioco. Al 16’ tambureggiante azione dei belgi con Tielemans e De Bruyne, ma ribatte la difesa azzurra. Grande ripartenza di De Bruyne che dal limite ci prova di sinistro, ma Donnarumma devia in angolo (22’). Altra folata dei ‘diavoli rossi’ con De Bruyne che serve Lukaku, pericoloso rasoterra dell’interista, Donnarumma si distende e para (26’). L’Italia prova a reagire e si fa vedere prima con Chiesa (27’) e poi con Insigne (28’). E al 31’ gli azzurri passano in vantaggio con un’invenzione di Barella che riceve palla in area, salta uno-due-tre difensori e poi in diagonale di destro batte Courtois, 1-0.

Al 41’ tentativo a giro di Chiesa, controlla Courtois.  Raddoppia al 44’ l’Italia grazie ad un altro gioiello, stavolta di Insigne che si accentra e dal limite batte ancora Courtois con un gran destro a giro, 2-0 Italia. Ma le emozioni del primo tempo non sono finite: fallo di Di Lorenzo su Doku, è rigore (45’). Dal dischetto va Lukaku che spiazza Donnarumma e fa 1-2 (47’pt).

Nella ripresa match sempre sul filo. Tentativi di Chiesa e Immobile. Poi al 56’ altra grande discesa di Doku, ma Donnarumma alla fine riesce a bloccarla. Belgi vicinissimi al pari al 61’: Lukaku, dopo l’ennesima discesa di Doku, non riesce a sfruttare un assist al bacio di De Bruyne e si fa recuperare da un intervento alla disperata di Spinazzola sulla linea di porta. Cambi al 69’: fuori Tielemans e Meunier, dentro Mertens e Chadli. Subito dopo altra possibilità per il Belgio con lo stesso Chadli, che poi si farà male, cross su cui non arrivano Lukaku e Hazard (71’). Altre sostituzioni: out l’infortunato Chadli, in campo Praet. Per l’Italia fuori Immobile e Verrati per far posto a Belotti e a Cristante (74’). Brutto infortunio per Spinazzola che si fa male ed esce in lacrime, la vera nota stonata della serata degli azzurri. Al posto del romanista entra Emerson, mentre Mancini sostituisce anche Insigne per inserire Berardi (79’). Altra azione dell’incontenibile Doku all’84’, ma il ragazzo di origine ghanese del 2002, dopo aver saltato mezza Italia, spara alto.

Finale di sofferenza con gli azzurri che difendono il vantaggio e i belgi all’attacco a caccia del pari. Nel recupero ultimo cambio per l’Italia con Mancini che inserisce Toloi al posto di Chiesa per serrare ancora di più le fila in difesa. Regge il 2-1 e al triplice fischio dell’arbitro sloveno Vincic si scatenata la festa della Nazionale italiana.

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!