Press "Enter" to skip to content

G7, al via il summit. Johnson: “Occasione per uscire dalla miseria della pandemia”.

Cagliari, 12 Giu 2021 - È iniziato ufficialmente in Cornovaglia, all'estremo sud-ovest dell'Inghilterra, il G7 2021 a presidenza britannica: primo vertice in presenza dallo scoppio della pandemia di Covid.

Il premier Boris Johnson ha dato il via ai tre giorni di lavori accogliendo nell'esclusivo resort (blindato) di Carbis Bay i leader ospiti: Joe Biden per gli Usa, Mario Draghi per l'Italia, Angela Merkel per la Germania, Emmanuel Macron per la Francia, Yoshihide Suga per il Giappone, Justin Trudeau per il Canada, nonché Charles Michel e Ursula von der Leyen per l'Ue. Dal summit è atteso l'annuncio che i sette Paesi più industrializzati del mondo doneranno un miliardo di dosi di vaccini ai Paesi più poveri per aiutarli a combattere il coronavirus.

Un'occasione "enorme" per accelerare l'uscita dei rispettivi Paesi e del mondo "dalla miseria della pandemia": così Boris Johnson ha definito oggi il vertice G7 iniziato in Cornovaglia aprendone i lavori nel resort di Carbis Bay.

"Dobbiamo trarre lezione dalla pandemia e assicurare che alcuni degli errori che abbiamo senza dubbio commesso durante gli ultimi 18 mesi non si ripetano", ha detto il premier britannico. Quanto al futuro, ha aggiunto, bisogna puntare a una ripresa in cui ci sia più equità, per "ricostruire in meglio" lo scenario economico globale. "Abbiamo un'enorme opportunità per farlo in questo G7", ha insistito.

"Inizio dando a tutti voi il benvenuto qui a Carbis Bay. È sinceramente meraviglioso rivedere tutti di persona, non ci sono parole per dire quanta differenza fa". Così il premier britannico Boris Johnson ha dato il via ai lavori del summit in Cornovaglia. "Avete tutti affrontato, nell'ultimo anno, la pandemia più dura dei nostri tempi. Penso davvero che questo meeting dovesse proprio esserci perché dobbiamo tutti essere sicuri che abbiamo imparato la lezione, che non ripeteremo gli errori fatti e che mettiamo in campo tutto il necessario per la ripresa delle nostre economie", aggiunge.

Oggi il padrone di casa, il premier britannico Boris Johnson, prima dell'inizio del summit, aveva annunciato che il Regno Unito donerà entro il prossimo anno altre 100 milioni di dosi, attraverso l'alleanza Covax, 5 milioni delle quali entro la fine di settembre.

"Al summit del G7 - ha dichiarato Johnson - spero che i miei colleghi assumeranno impegni simili in modo che, insieme, possiamo vaccinare il mondo entro la fine del prossimo anno e ricostruire meglio dopo il coronavirus". Gli Usa si sono già impegnati a fornire 500 milioni di vaccini che fanno parte del totale di un miliardo dell'intero G7.

Prima di prendere parte ai lavori del G7 Draghi ha avuto una riunione di coordinamento con i leader Ue. Il premier è "lead speaker" nella prima sessione dedicata ai temi della ripresa economica, dal titolo: "Building Back Better - Recovery for All". La sessione è stata incentrata su tre temi: le politiche nazionali verso una ripresa più verde e digitale; il ruolo del G7 nel sostegno alla ripresa dell'economia globale; le politiche volte a far progredire l'uguaglianza di genere.

È durato circa mezz'ora l'incontro tra il presidente del Consiglio Mario Draghi e il premier britannico Boris Johnson, prima dell'avvio dei lavori del G7 in Cornovaglia.

Un confronto "sulle esperienze dei rispettivi Paesi" di fronte all'emergenza Covid è stato oggi fra i temi di un faccia a faccia bilaterale di mezz'ora fra Mario Draghi e Boris Johnson che ha preceduto il vertice G7 di Carbis Bay, in Cornovaglia. Il premier italiano e quello britannico - riferisce Downing Street - hanno poi discusso "dell'importanza" di una ricostruzione post pandemia fondata su una politica "più verde" e della necessità di rispettare l'impegno globale di mettere sul piatto 100 miliardi di dollari all'anno per aiutare le economie dei Paesi meno ricchi a far fronte alla battaglia contro i cambiamenti climatici.

Nell'incontro bilaterale Draghi e Johnson hanno parlato anche di dossier legati ad alcune crisi internazionali, ribadendo in particolare il comune impegno a sostenere "un cessate il fuoco durevole in Libia in modo da assicurare le basi di transizione democratica pacifica a lungo termine nel Paese" nordafricano, riporta sempre Downing Street. Non è mancato infine un riferimento alla collaborazione fra la presidenza britannica del G7 e quella italiana del G20 di quest'anno, nonché alla partnership fra Londra e Roma sul fronte della conferenza internazionale sul clima CoP26 destinata a culminare nel meeting di Glasgow del novembre prossimo.

Il premier italiano ha avuto un colloquio di circa mezz'ora anche con il presidente francese Emmanuel Macron.

 Il vertice del G7 che ha preso il via nel pomeriggio con la prima riunione dei Sette Grandi è stato preceduto da un pre-vertice dei leader europei. All'incontro hanno partecipato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, il presidente francese Emmanuel Macron, la cancelliera tedesca Angela Merkel e il premier italiano Mario Draghi.

"Ottimo incontro di coordinamento con la cancelliera Angela Merkel, Emmanuel Macron e Mario Draghi, insieme al presidente del Consiglio europeo. Focus principale e punti di vista comuni su argomenti chiave di G7, in particolare su Covid, clima e Cina", scrive in un tweet la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

"Oggi gli occhi del mondo sono puntati sulla Cornovaglia mentre ci incontriamo per il 1° giornodi @G7. Ripresa globale, salute, clima, sviluppo, sicurezza: abbiamo 3 giorni per riunirci e portare il cambiamento che le persone si aspettano. Per iniziare, avrò un incontro con i leader del G7 dell'UE, per coordinarmi", aveva scritto in un altro tweet la presidente della Commissione Ue.

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha detto di sperare che i leader del G7 raggiungano "ottimi risultati" sui vaccini contro il coronavirus e mostrino al mondo "che non stiamo pensando solo a noi stessi". "Spero che otterremo ottimi risultati per dimostrare che non stiamo pensando solo a noi stessi, ma pensiamo anche a coloro che non hanno ancora l'opportunità di vaccinarsi, soprattutto i paesi africani", ha detto la leader dopo essere arrivata al vertice in Cornovaglia.

"È il primo giorno ufficiale del vertice G7 qui nel Regno Unito. Non vedo l'ora di rafforzare il nostro impegno per il multilateralismo e di lavorare con i nostri alleati e partner per costruire un'economia globale più equa e inclusiva", ha scritto su Twitter il presidente Usa Joe Biden.

"Ieri ho annunciato che gli Stati Uniti doneranno mezzo miliardo di vaccini Pfizer per aiutare i Paesi che ne hanno bisogno. In questo momento i nostri valori ci dicono che dobbiamo fare tutto il possibile per vaccinare il mondo contro il Covid 19". Lo twitta il presidente Usa.

"In termini di infrastrutture il G7 appoggerà standard elevati, trasparenti, rispettosi dell'ambiente e un meccanismo per gli investimenti nelle infrastrutture fisiche, digitali e sanitarie dei Paesi a basso e medio reddito. Sarà un'alternativa a quello che altri Paesi, inclusa la Cina, stanno offrendo". Lo afferma un funzionario della Casa Bianca. "Il G7 continuerà a fare sforzi per accelerare la ripresa economica globale che creerà benefici dilungo termine per le esportazioni e il mercato del lavoro americani", aggiunge la Casa Bianca.

La Cina respinge l'idea di un ordine globale "sostenuto da pochi Paesi", riferendosi all'apertura del G7 in Cornovaglia. "C'è un solo sistema di regole, cioè le norme fondamentali delle relazioni internazionali basato sui principi e sugli scopi della Carta delle Nazioni Unite, non le cosiddette regole formulate da pochi Paesi", ha dichiarato il direttore della Commissione Affari Esteri del Partito Comunista Cinese Yang Jiechi in un colloquio telefonico con il segretario di Stato Usa, Antony Blinken.

"Il vero multilateralismo", ha proseguito l'alto diplomatico di Pechino senza citare direttamente il G7, "non è uno pseudo-multilateralismo basato sugli interessi di piccoli circoli e politica di gruppo".

La riunione del G7 in Cornovaglia rilancia la sfida dell'occidente alla Cina sul Coronavirus, in merito al quale sarà chiesta una nuova indagine dell'Oms. Il presidente Usa Biden e il premier britannico Johnson sono pronti ad annunciare 'una nuova Carta Atlantica' per rafforzare la 'special relation' tra i due Paesi.

La presidente della Commissione Ue von der Leyen rilancia il multilateralismo e indica in Russia e Cina le maggiori fonti di preoccupazione. Il tema è al centro anche dell'agenda italiana: il premier italiano Mario Draghi incontra domani Biden.

I leader del G7 incontreranno la regina Elisabetta, oggi in Cornovaglia per la giornata inaugurale del vertice. L'incontro con la sovrana è in programma nel pomeriggio, dopo l'arrivo dei Sette Grandi a Carbis Bay e la prima riunione dal tema "ricostruire meglio" dopo la pandemia. La regina sarà accompagnata dal principe Carlo e dalla consorte Camilla e dal principe William con la consorte Kate.

Dai gonfiabili del presidente americano Joe Biden e del primo ministro britannico Boris Johnson agli attivisti vestiti con costumi da Pikachu, centinaia di manifestanti si sono presentati al vertice del G7 nella pittoresca Cornovaglia, per chiedere un'azione sul clima, la povertà e il Covid-19.

I lavori della giornata di domani si apriranno con la seconda sessione sui principali trend geostrategici a livello globale, incluse le sfide della resilienza economica, e focus sul partenariato del G7 con i Paesi in via di sviluppo.

I lavori proseguiranno con la terza sessione che si focalizzerà su alcuni temi di politica estera e di sicurezza, tra questi Russia e Afghanistan. Si terrà quindi la quarta sessione dedicata ai temi della salute, in particolare alle più immediate sfide sanitarie e al rafforzamento dei sistemi di salute globale. 

La giornata di sabato si chiuderà con una cena tra i Leader. Nella mattina di domenica avranno luogo la quinta e la sesta sessione di lavoro, dedicate rispettivamente al tema delle 'società ed economie aperte', alla lotta ai cambiamenti climatici e alla protezione della natura, cui parteciperanno anche i vertici di Banca Mondiale, Fmi, Ocse e Onu.

Componenti dello staff dell'hotel Ped Olva, una delle strutture che ospitano le delegazioni internazionali per il G7 in Cornovaglia, sono risultati positivi al coronavirus. Nell'albergo soggiornano componenti della delegazione tedesca, tra cui membri della sicurezza della cancelliera tedesca Angela Merkel. Attualmente, scrive Bloomberg, i componenti che potrebbero essere stati esposti al virus sono in autoisolamento e la visita e la partecipazione della cancelliera al G7 non hanno subito modifiche, ha riferito un responsabile dello staff tedesco. La cancelliera è attesa in Cornovaglia alle 11:00 di oggi. Merkel, 66 anni, ha ricevuto la sua prima dose di vaccino.

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!