Press "Enter" to skip to content

Europei – Ieri sera l’Italia di Mancini parte con il botto: netto 3-0 alla Turchia.

Roma, 12 Giu 2021 - Inizia con il piede giusto l’avventura europea dell’Italia: gli azzurri all’Olimpico regolano con un netto 3-0 la Turchia nella gara inaugurale di Euro2020.

In tribuna all’Olimpico di Roma tornano gli spettatori, ci sono 16 mila persone, tra di loro anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Per quanto riguarda le formazioni iniziali, con Verrati ancora indisponibile, gioca Locatelli dal 1'. Mancini in avanti punta su Berardi, Immobile e Insigne. Gunes si affida al talento di Calhanoglu e alla forza di Burak Yilmaz. Turchi col 4-1-4-1: Cakir; Celik, Soyuncu, Demiral, Meras; Yokuslu; Ozan Tufan; Karaman, Calhanoglu, Yazici; Yilmaz. L’Italia risponde col 4-3-3: Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Barella, Jorginho, Locatelli; Berardi, Immobile, Insigne.

La prima palla gol capita sul destro di Insigne che riceve dopo un uno-due con Berardi, riceve palla in area, ma il suo tiro a giro finisce a lato (18’). Al 22’ altra grande chance per gli azzurri con un imperioso colpo di testa di Chiellini, ma il portiere turco Cakir vola deviando in angolo. Ci prova anche Immobile, sempre di testa, su cross di Berardi, pallone largo (33’).  Si fa vedere al 35’ anche la Turchia con Burak Yilmaz, ma Donnarumma è attento. Altro tiro a giro dal limite di Insigne, Cakir blocca senza problemi (37’). Grandissima pressione degli azzurri di Mancini che chiudono i turchi nella propria area, ma senza riuscire a trovare il, tutto sommato, meritato vantaggio. Proteste degli azzurri per un tocco di braccio in area di Celik su cross dello scatenato Spinazzola, ma l’arbitro, confortato dal Var, lascia correre.

Nella ripresa subito un cambio per la nostra Nazionale: fuori l’acciaccato Florenzi, dentro Di Lorenzo. Sostituzione anche tra i turchi con il ‘romanista’ Under al posto di Yazici.  Riparte forte l’Italia, anche se la prima chance del secondo tempo è dei turchi con una volata di quasi 50 metri in contropiede del neoentrato Under, tiro ‘contrato’ da Spinazzola, para Donnarumma (52’). Subito dopo c’è il vantaggio dell’Italia: bella azione sulla sinistra di Berardi che mette in mezzo forte col destro, intervento di Demiral che di petto mette la palla nella sua porta, è l’1-0 (53’). Altra discesa sulla sinistra di Spinazzola che salta mezza Turchia, entra in area e calcia in porta, respinge Cakir su Immobile che prova la rovesciata senza fortuna (55’). Al 59’ sinistro volante di Berardi, tra i più positivi assieme a Spinazzola, ma palla lontanissima dallo specchio. Al 64’ doppio cambio Turchia; dentro Ayhan e Kahveci, fuori Tufan e Yokuslu. Arriva il raddoppio azzurro al 66’: sempre sull’asse Berardi-Spinazzola, l’attaccante del Sassuolo mette in mezzo per il romanista che stoppa e prova la girata, respinge come può Cakir e sul pallone si avventa Immobile che di destro fa 2-0. Turchia in grande difficoltà, non arriva la reazione.

Al 73’ entra Cristante per Locatelli nell’Italia, al 76’ dentro Dervisoglu per Karaman tra i turchi. Arriva anche il tris azzurro: brutto rinvio di Cakir sui piedi di Berardi che serve Barella, palla a Immobile che scarica per Insigne, stavolta il destro a giro va a bersaglio, 3-0 (79’). Nel finale c’è spazio anche per Chiesa (per Insigne), Belotti (per Immobile all’81’) e infine per Bernardeschi (per Berardi all’85’). I turchi ora aspettano solo il triplice fischio dell’arbitro olandese Makkelie che dà il via alla festa azzurra. L’Italia tornerà in campo mercoledì, sempre a Roma, contro la Svizzera, nella seconda gara del girone A.

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!