Press "Enter" to skip to content

Ripartono dal 1 giugno prossimo gli spettacoli del Teatro delle Saline a Cagliari.

Cagliari, 21 Magg 2021 - Sarà “Il marinaio” di Fernando Pessoa, con la regia e il riadattamento di Lelio Lecis, ad aprire, il 1 giugno 2021, la nuova stagione teatrale firmata da Akròama al Teatro delle Saline.

“E se l'autunno scorso abbiamo chiesto al nostro pubblico di venire a teatro con il cappotto, questa volta dobbiamo invitarli a indossare una magliettina perché terremo tutte le finestre aperte per garantire il massimo ricircolo dell'aria”.

La ripresa ai tempi del Covid lascia trapelare un certo ottimismo nel direttore artistico di Akròama, Lelio Lecis, che oggi, venerdì 21 maggio 2021 ha presentato le due rassegne in programma al Teatro delle Saline, la “Stagione del Teatro contemporaneo” e “Famiglie a Teatro”.

A rappresentare l'Amministrazione comunale, sensibile ad iniziative di questo tipo, l'Assessora alla Cultura Paola Piroddi. “Inevitabile – ha commentato l'Assessra Piroddi – pensare soprattutto alla rassegna dedicata alle famiglie in questo momento di bisogno di normalità che tutti abbiamo. E non possiamo fare a meno di appuntamenti importanti come quelli culturali che restano un prezioso bacino al quale attingere soprattutto per le nuove generazioni”.

Il cartellone, studiato con tutte le attenzioni per il rispetto della normativa sul contenimento del Covid-19, andrà avanti per tutto il mese di giugno e si chiuderà il 2 luglio con “La peste” di Camus.

Alla conferenza stampa di presentazione degli appuntamenti hanno preso parte anche Elisabetta Podda, presidente di Akròama – Teatro delle Saline, Francesco Murgia che ha curato l'organizzazione e gli attori Simeone Latini, Julia Pirchl, Tiziana Martucci, Valentina Picciau, Stefano Cancellu, Giuseppe Boy e Andrea Vinci.

In scena, dopo “Il Marinaio” (dal 1 al 4 giugno), “La regina delle nevi” (8-11 giugno), “Clitennestra” (15-18 giugno), “La merce più preziosa” (22-25 giugno) e “La Peste” (29 giugno-2 luglio).

Agli abbonati della passata stagione, che a causa della chiusura dei teatri, non hanno potuto fruire dei ticket già pagati, verrà assicurato lo stesso posto già assegnato.

“Ora vogliamo restituire – ha spiegato Lelio Lecis – quello che il pubblico ci ha dato senza aver avuto la possibilità di assistere agli spettacoli. Non possiamo che essere felici di poter tornare in scena perché il patrimonio del nostro teatro è il pubblico perché se non hai nessuno al quale raccontare le tue storie, queste sarebbero totalmente inutili”.

A fare eco al direttore artistico, in rappresentanza di tutti i suoi colleghi, è stato l'attore Simeone Latini che ha concluso: “Dopo un periodo così difficile, noi attori non vediamo l'ora di tornare sul palco”. Com

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!