Press "Enter" to skip to content

Il generale artigliere di Montagna e commissario straordinario Figliuolo fa un’altra promessa, ma le precedenti sono rimaste inevase peggio di Arcuri: in arrivo circa 7 milioni di dosi Pfizer in più entro giugno.

Roma, 14 apr 2021 - "Ho ricevuto una chiamata dal premier Draghi che mi ha comunicato l'arrivo per Europa in questo trimestre di 50 milioni di dosi Pfizer in più. Per l'Italia vuol dire oltre 670.000 dosi in più ad aprile, 2 milioni e 150.000 dosi in più a maggio e oltre 4 milioni di dosi in più a giugno. Finalmente una bella notizia. Il piano va avanti così come l'avevo strutturato, per questo sono davvero contento".

Lo ha promesso ancora una volta, (tutte le assicurazioni precedenti sono rimaste inevase peggio di quelle che faceva il suo predecessore) il generale artigliere di montagna, che nonostante di occupi di cosa pubblica non smette mai la divisa, sembra ci sia incollato dentro e da un brutto segnale ai cittadini evocando il potere militare sulla sanità pubblica nazionale. Il commissario per le misure anti Covid, Figliuolo, in visita al Polo vaccinale di Aosta dove ha poi aggiunto che "ci sono molte Regioni che stanno per terminare le vaccinazioni degli over 80''.

"Dobbiamo continuare su questa strada, ha detto il generale-commissario. Dopo gli over 80, toccherà agli over 70 e poi si vede. Con l'afflusso massiccio di dosi vaccinali riusciremo ad aprire alle classi produttive e il Paese ne esce, ne esce più forte di prima", ha detto il commissario straordinario.

"In Valle d'Aosta ho trovato un'organizzazione ben fatta. C'è un'attenzione agli anziani, si sta procedendo bene sugli over 80, la Valle d'Aosta con il 75% sta andando bene. Ritengo che con l'innesto di unità mobili, anche delle Difesa, per poter andare nelle zone più impervie a vaccinare sul posto gli anziani e le persone fragili, si raggiungerà questo obiettivo quanto prima", ha detto il generale Figliuolo, "la Regione è capace di vaccinare, lo dimostra, col suo oltre 95% di dosi somministrate rispetto alle dosi arrivate - ha aggiunto - e quindi bisogna far arrivare le dosi". A tal proposito il generale ha annunciato di aver fatto pervenire nella Regione alpina una dotazione supplementare di 1.170 dosi di vaccini Pfizer.

All'inaugurazione del nuovo hub vaccinale del Lingotto a Torino, il generale ha poi spiegato: "Dal punto di vista scientifico i casi avversi di Johnson&Johnson sono in linea come quelli di qualunque altro farmaco, e i numeri sono incomparabili con quelli dei morti fatti dal coronavirus. Rispetteremo comunque le prescrizioni che arriveranno dall'Ema". 

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!