Press "Enter" to skip to content

Ema su Astrazeneza: “Possibile legame trombosi rare”. “Benefici superano rischi”.

Cagliari, 7 Apr 2021 - Nel pomeriggio, alle ore 16, l'Agenzia europea per i medicinali (Ema) terrà una conferenza stampa e dovrebbe fornire le conclusioni della revisione del Comitato per la valutazione dei rischi per la farmacovigilanza (Prac) del vaccino Covid-19 di AstraZeneca e i possibili legami con gli eventi tromboembolici che si sono registrati in diversi Paesi Ue.

Condizionale d'obbligo, anche perché ad utilizzarlo è stata la stessa Commissaria europea per la Salute e la sicurezza alimentare, Stella Kyriakides.

​Come confermato da un documento circolato tra i delegati dei Paesi membri a Bruxelles l'esito di questo nuova analisi è determinante, perché le stime dell'Ue di giungere alla vaccinazione di circa il 70% della popolazione comunitaria entro la fine dell'estate dipendono fortemente dall'accettazione del vaccino di AstraZeneca da parte dei cittadini. 

Secondo il documento, Germania, Francia, Spagna, Paesi Bassi e Italia potrebbero essere in grado di completare la vaccinazione di oltre il 55% della loro popolazione entro la fine di giugno, dato in linea con l'obiettivo iniziale del 70 per cento. 

Alla conferenza stampa interverranno: la direttrice esecutiva dell'Ema, Emer Cooke; Sabine Straus, presidente del Prac; Peter Arlett, capo del dipartimento di Farmacovigilanza ed Epidemiologia.

I ministri della Salute dell'Ue faranno una riunione straordinaria in videoconferenza alle 18, dopo la conferenza stampa dell'Ema. L'incontro per discutere delle campagne vaccinali alla luce della nuova decisione della commissione di valutazione del rischio Prac) dell'Agenzia europea del farmaco (Ema) sul vaccino di AstraZeneca, attesa per oggi. Lo rende noto la presidenza di turno portoghese del consiglio Ue, su twitter.

Le regione spagnola di Castilla y Leon ha sospeso le vaccinazioni con AstraZeneca per le persone sotto i 65 anni. La misura, è stato spiegato, è stata adottata in attesa di ricevere chiarimenti sull'utilizzo del vaccino da parte dell'Ema.

L'Estonia ha sospeso l'uso del vaccino AstraZeneca per le persone di età inferiore ai 60 anni, secondo quanto riportato dall'emittente pubblica del Paese baltico. La decisione dopo le voci di possibile associazione con eventi tromboembolici. Citando il capo del consiglio scientifico del governo del governo Irja Lutsar, l'emittente ha affermato che la disposizione rimarrà in vigore in attesa che ulteriori informazioni siano rese disponibili sulla questione. 

AstraZeneca ha annunciato ieri una sospensione della sperimentazione in corso per la somministrazione del suo vaccino anti-Covid a bambini e adolescenti in attesa che l'ente regolatorio britannico verifichi il possibile legame con casi di trombosi negli adulti. Il professor Andrew Pollard dell'Università di Oxford ha detto alla Bbc che non ci sono problemi di sicurezza con la prova stessa, ma i suoi scienziati erano in attesa di ulteriori informazioni.

"Penso che dobbiamo fidarci delle nostre istituzioni, fatte di scienziati e di tecnici che hanno dedicato la loro vita a queste materie. Abbiamo a che fare con un virus nuovo e con dei vaccini che sono stati messi in commercio da pochissimi giorni. È normale che la scienza debba continuare a monitorare. Mi fido dell'Aifa e mi fido dell'Ema che sapranno darci le risposte giuste", ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza.

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!