Press "Enter" to skip to content

Coronavirus: 8.561 nuovi casi e 420 vittime in Italia nelle ultime 24 ore.

Roma, 25 Gen 2021 - I dati di oggi riportati dal Ministero della Salute: si registrano 8.561 nuovi casi e 420 vittime. Ieri si sono registrati 11.629 nuovi casi con 216.211 tamponi e 299 vittime; il tasso di positività era al 5.4%. 

Gli attualmente positivi in Italia oggi calano di 7.648 casi, per un dato nazionale di 491.630 persone. Il totale dei casi è di 2.475.372 da inizio della pandemia. Tra dimessi e guariti si registrano 1.897.861 persone con un incremento di 15.787 nelle ultime 24 ore. Il bilancio delle vittime del Covid-19 in Italia è di 85.881 deceduti.

Salgono ancora i ricoveri in terapia intensiva e tornano a crescere anche quelli nei reparti ordinari. Sono 2.421 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 21 in più nel saldo tra entrate e uscite rispetto a ieri. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 150. Nei reparti ordinari sono invece ricoverati 21.424 pazienti, in aumento di 115 unità rispetto a ieri.

Tre regioni italiane a rischio zona rosso scuro Ue Sono tre le regioni, insieme alla Provincia autonoma di Bolzano, a rischio di essere mappate dall'Ue come zone rosso scuro e quindi essere sottoposte all'obbligo di test e quarantena per poter viaggiare nell'Ue. Si tratta di Veneto, Friuli-Venezia Giulia ed Emilia Romagna. È quanto risulta dagli ultimi dati pubblicati dall'Ecdc relativi al numero cumulativo di casi ogni 100 mila abitanti negli ultimi 14 giorni. L'Ue ha deciso che quando questo valore supera i cinquecento viene indicata l'area come zona rosso scuro. Al 21 gennaio la provincia di Bolzano risultava con 696 casi cumulativi ogni 100 mila abitanti negli ultimi 14 giorni, il Veneto con 656, il Friuli 768 e l'Emilia Romagna 528.

In Lombardia oggi si sono registrati 1.484 nuovi casi e in Sicilia 885.

Mentre si mantiene su valori stabili l'aumento giornaliero dei nuovi casi di coronavirus in Emilia-Romagna, risalgono i ricoveri di pazienti con Covid-19 e in regione si contano altre 76 vittime, per un totale di quasi 9.200 da inizio pandemia. Secondo il bollettino quotidiano della Regione sono 1.164 i nuovi contagi su un totale di 10.436 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Età media 47 anni. Circa la metà dei casi sono persone asintomatiche individuate nelle attività di contact tracing e screening. In aumento i pazienti ricoverati: in terapia intensiva sono 222 (tre in più rispetto a ieri) e negli altri reparti sono 2.422 (+39).   Prosegue anche la campagna vaccinale, pur con priorità ai richiami e ai degenti delle Rsa per via del taglio nelle consegne da Pfizer-BioNTech: alle 16 risultano vaccinate 133.985 persone, di cui 4.024 oggi.

"Oggi su oltre 8mila tamponi nel lazio (-3.461) e oltre 12 mila antigenici per un totale di oltre 20mila test, si registrano 874 casi positivi (-182), 40 i decessi (+24) e +2.558 i guariti". Lo comunica l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. "Diminuiscono i casi, mentre aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive - ha aggiunto D'Amato - il rapporto tra positivi e tamponi è al 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 4%. I casi a Roma città rimangono sotto quota 500. Superata la soglia dei 3 milioni di tamponi molecolari effettuati". Nel Lazio sono 67.661 i casi attualmente positivi a Covid-19, di cui 2.560 ricoverati, 287 in terapia intensiva e 64.814 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono in totale 126.184, i decessi 4.722 e il totale dei casi esaminati è pari a 198.567. Questo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

Sono 754, di cui 24 casi identificati da test antigenici rapidi, i nuovi casi di contagio registrati in Campania nelle ultime 24 ore, a fronte di 8.348 tamponi di cui 761 antigenici. Lo comunica l'Unità di crisi della Regione Campania, specificando che dei nuovi positivi 723 sono asintomatici, 7 i sintomatici. I guariti sono 646, le vittime sono 20. Sono 105 i posti letto di terapia intensiva occupati (656 il totale di quelli disponibili), 1.455 i posti di degenza (3.160 il totale di quelli disponibili).

Oggi l'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 600 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 48 dopo test antigenico), pari al 5,8% dei 10.313 tamponi eseguiti, di cui 5.146 antigenici. Dei 600 nuovi casi, gli asintomatici sono 248 (41,3%). I casi sono così ripartiti: 166 screening, 277 contatti di caso, 157 con indagine in corso; per ambito: 45 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 51 scolastico, 504 popolazione generale. Il totale dei casi positivi diventa quindi 222.305. I ricoverati in terapia intensiva sono 163 (+7 rispetto a ieri); i ricoverati non in terapia intensiva sono 2364 (+ 19 rispetto a ieri).  Le persone in isolamento domiciliare sono 10.674 I tamponi diagnostici finora processati sono 2.378.770 (+ 10.313 rispetto a ieri), di cui 1.003.928 risultati negativi. Purtroppo, si registrano 21 decessi.

Sono dati in netto calo quelli del bollettino Covid odierno in Veneto. Il report regionale riferisce di 533 contagi nelle ultime 24 ore e 43 decessi. Numeri che portano il totale degli infetti da inizio epidemia a 306.206, e quello delle vittime a 8.602. Prosegue la discesa dei ricoveri negli ospedali, dove sono circa 2.500 i posti letto occupati da malati Covid. Nei reparti medici si trovano oggi 2.243 pazienti (-33), nelle terapie intensive 313 (-1). Deflette anche il numero dei soggetti attualmente positivi: sono 44.519 (-1.187).

In Toscana sono 422 i positivi in più rispetto a ieri. Da inizio epidemia, i casi positivi totali sono pari a 131.281 unità. I guariti raggiungono quota 118.712 (90,4% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 5.913 tamponi molecolari e 1.009 tamponi antigenici rapidi, di questi il 6,1% è risultato positivo. Sono invece 3.144 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 13,4% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 8.460, +0,5% rispetto a ieri. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 770 (28 in più rispetto a ieri, più 3,8%), 109 in terapia intensiva (3 in più rispetto a ieri, più 2,8%). Oggi si registrano 14 nuovi decessi: 10 uomini e 4 donne con un'età media di 80,5 anni.

Ci sono 32 vittime e 401 nuovi casi di infezione al Covid-19 registrati in Puglia su 3.949 test eseguiti. Il tasso di positività è al 10,1%, più basso rispetto all'11,06% di ieri. Il numero di tamponi fatto è più basso del solito come avviene sempre successivamente al week end. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.253.021 test; 59.097 sono i pazienti guariti e 54.382 sono i casi attualmente positivi.   Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 116.511.

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 475.339 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 501.278. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 31.279 (+207 rispetto a ieri), quelle negative 444.060. Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute.

Continua a crescere il bilancio delle vittime del Covid-19 in Alto Adige: l'Azienda sanitaria provinciale segnala altri quattro decessi nelle ultime 24 ore che portano il totale, dall'inizio dell'emergenza sanitaria a 845. I laboratori dell'Azienda hanno accertato anche 131 nuovi casi positivi sulla base di 1.003 tamponi pcr, 351 dei quali nuovi test. A questi si aggiungono 69 test antigenici positivi su 1.666 effettuati, per cui il totale delle nuove infezioni accertate nelle ultime 24 ore è di 200. Sono in aumento i ricoveri: i pazienti Covid 19 assistiti nelle terapie intensive sono 28 (3 in più rispetto ad ieri), nei normali reparti ospedalieri 239 (13 in più), nelle strutture private convenzionate 161 (1 in più) e in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes 18. Le persone in isolamento domiciliare sono 11.899 (95 in più). I guariti da Pcr sono 22.381 (120 in più) oltre a 1.589 persone (una in più) che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate negative al test. Risultano, inoltre, guarite per indagine epidemiologica 8.312 persone.

Nelle Marche sono stati individuati nelle ultime 24 ore 200 nuovi casi di 'Covid-19', il 26,8% rispetto ai 747 tamponi processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi; il giorno precedente, i positivi erano stati 525, il 27,2% dei 1.903 effettuati. Il totale dei positivi dall'inizio della crisi pandemica è salito così a 53.103. Lo si apprende dal primo aggiornamento del Servizio sanitario regionale. Sempre ieri, sono stati effettuati 1.115 test antigenici e riscontrati 50 casi di positività (4,5%), che saranno sottoposti al tampone molecolare, e 1.114 nel percorso guariti, che fanno scendere il rapporto positivi/testati al 10,7% rispetto al 17,1% del giorno precedente.

Il bollettino della Regione Liguria comunica che sono 164 i positivi nella giornata di oggi, su 1637 tamponi molecolari e 1355 tamponi antigenici. Gli ospedalizzati aumentano di 22 unità, mentre i decessi sono stati 6.

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 2.120 tamponi molecolari sono stati rilevati 147 nuovi contagi con una percentuale di positività del 6,93%. Sono inoltre 318 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 34 casi (10,69%). I decessi registrati sono 23, di cui 6 decessi avvenuti dal 24 dicembre scorso al 16 gennaio. I ricoveri nelle terapie intensive sono 62 mentre quelli in altri reparti sono 686. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 2.266. I totalmente guariti sono 49.197, i clinicamente guariti salgono a 1.483, mentre scendono le persone in isolamento che oggi risultano essere 10.825.

Il 23 e il 24 gennaio scorsi, sono stati processati 1.110 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 124 (e fra questi 116 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Lo riporta la task force regionale della Basilicata. Nelle stesse giornate risultano decedute 7 persone. Nelle stesse giornate sono guarite 110 persone. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.711 di cui 6.619 in isolamento domiciliare. Sono 5.509 le persone residenti in Basilicata guarite dall'inizio dell'emergenza sanitaria e 307 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 92. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria, sono stati analizzati 205.277 tamponi, di cui 190.104 risultati negativi, e sono state testate 127.375 persone.

Sono complessivamente 40.955 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 69 nuovi casi. Il totale risulta inferiore di 3 unità perché sono stati sottratti casi risultati duplicati o in carico ad altra Regione. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 25 nuovi casi e sale a 1418. Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 597578 tamponi molecolari (+1800 rispetto a ieri) e 45979 test antigenici (+4885 rispetto a ieri). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari all'1 per cento. Sono 426 i pazienti (-4 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 44 (invariato rispetto a ieri con 1 nuovo ricovero) in terapia intensiva, mentre gli altri 9726 (-454 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Ormai consueto andamento del lunedì per i contagi Covid in Umbria. Scendono infatti i nuovi positivi accertati nell'ultimo giorno, 66, 34.135 totali, a fronte di meno tamponi analizzati, 473, 571.155, con il tasso di positività in risalita al 13,9 per cento (ieri era il 7,2) come succede sempre dopo un giorno festivo.  I guariti sono stati 140, 28.357, e i morti sei, 746. Gli attualmente positivi sono ora 5.032, 80 meno di ieri.  Registrati nove ricoverati in più, 347, mentre rimane invariato, 47 il numero dei pazienti nelle terapie intensive.

In Valle d'Aosta sono 8 i nuovi casi di coronavirus riscontrati dopo aver effettuato da ieri 71 tamponi. Nelle ultime 24 ore non si registrano ulteriori morti, le vittime da inizio emergenza restano 400. Questi i dati del bollettino regionale giornaliero.

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!