Press "Enter" to skip to content

Operazione “Pusher 2” da parte del personale della Polizia di Stato di Cagliari, in carcere per aver ripetutamente violato il divieto di dimora.

Cagliari, 20 Gen 2021 - Continuava a farsi trovare nei pressi di piazza del Carmine di Cagliari, nonostante fosse destinatario del divieto di dimora nel territorio della Città Metropolitana di Cagliari, emesso nell’ambito dell’operazione della Polizia di Stato di Cagliari “Pusher 2”.

Darboe Abdou, 24 anni, della Nuova Guinea, era coinvolto nell’indagine sullo spaccio di droga proprio in quella zona, con il ruolo di pusher.

Durante questa operazione, erano state 11 le misure cautelari del divieto di dimora che il personale della Polizia di Stato di Cagliari aveva notificato lo scorso 10 dicembre ad altrettanti stranieri, domiciliati nello stabile occupato abusivamente in via Riva di Ponente e circa 50 i cittadini extracomunitari identificati.

I provvedimenti erano stati emessi dal Gip del Tribunale di Cagliari, nell’ambito di un articolato procedimento penale coordinato dalla Procura della Repubblica di Cagliari e mirato a disarticolare la piazza di spaccio cittadina, insistente tra Piazza del Carmine e via Roma.

L’attività compiuta dagli investigatori della Sezione Criminalità Diffusa della Squadra Mobile era iniziata da diversi mesi, con servizi di osservazione e pedinamento dei soggetti gravitanti nell’area messa sotto controllo, in cui sono state documentate numerosissime cessioni di droga, Cocaina, Hashish e Marijuana, nei confronti soprattutto di giovani, fra cui anche minorenni.

Successivamente, gli stessi investigatori della Squadra Mobile hanno riscontrato le ripetute violazioni del divieto di dimora da parte del Darboe, per questo motivo lo stesso Gip ha disposto l’aggravio della misura emettendo per lui il provvedimento dell’ordine di custodia cautelare in carcere.

Quindi nella mattinata di ieri, al termine di uno specifico servizio di osservazione, i poliziotti hanno individuato e bloccato lo straniero proprio nei pressi di piazza del Carmine e poi lo hanno condotto e rinchiuso presso la Casa Circondariale di Uta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!