Press "Enter" to skip to content

Truffe on line: scoperto e denunciato dai carabinieri della Stazione di Castiadas per tentata truffa ed estorsione, un crotonese di 72 anni e una ragazza di 25 anni della stessa città.

Castiadas (Ca), 13 Gen 2021 - Un 52enne agricoltore di Castiadas, su una nota piattaforma di trading online, aveva visto un motocoltivatore usato, offerto in vendita a 800 euro, un prezzo che aveva giudicato molto interessante, in relazione alle caratteristiche del mezzo, che egli ben conosceva.

Poi a fine dicembre ha chiamato l’autore dell’inserzione sul numero telefonico che questi aveva indicato per tutti i possibili acquirenti di quell’oggetto. Ma prima d’effettuare il pagamento tramite bonifico sulla carta Postepay indicata per la conclusione del contratto di compravendita, l’agricoltore ha inviato in copia una serie di documenti personali al venditore, come da questi richiesto, ma poi gli è sorta il dubbio che potesse trattarsi dell’ennesima fregatura, propinata online da abili affabulatori, come gli era capitato di leggere sui giornali in tempi recenti. Quindi ha richiamato l’ignoto interlocutore e gli ha riferito che quell’acquisto “non s’aveva a fare”, erano troppi i rischi in una contrattazione per corrispondenza con una persona sconosciuta, per quanto cordiale. Lo sconosciuto se ne aveva a male e, non soddisfatto di tale conclusione, ha minacciato l’acquirente il cliente mancato: se non avesse concluso l’acquisto, pagando il dovuto con bonifico, avrebbe utilizzato i suoi documenti per distribuire truffe ai quattro venti.

Subito dopo l’agricoltore, ha deciso di formalizzare ogni situazione in una caserma dei carabinieri, raccontando a verbale quanto accaduto e presentando una querela per tentata truffa. Dopo il racconto dell’uomo, i carabinieri di Castiadas hanno concluso che oltre alla tentata truffa il ‘venditore’ aveva anche posto in essere un tentativo di estorsione, perché quelle minacce accompagnate da una richiesta di denaro questo costituivano.

Quindi i militari dopo accurate indagini, sono giunti all’autore delle minacce, un 72enne crotonese ben conosciuto dalle forze dell’ordine. Infatti, la carta Postepay su cui avrebbero dovuto confluire i denari, è invece intestata a una 25enne pure di Crotone.

Lei col tentativo di estorsione non c’entra nulla, ma col tentativo di truffa, in quanto destinataria del denaro, qualcosa si.

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!