Press "Enter" to skip to content

Denunciati dai carabinieri della Stazione di Guasila per violazione di domicilio e danneggiamento, cinque ragazzi maggiorenni e minorenni.

Guasila (Ca), 13 Gen 2021 – Ieri i carabinieri della Stazione di Guasila, hanno denunciato in stato di libertà per violazione di domicilio e danneggiamento, cinque ragazzi del posto dei quali quattro, i più “anziani”, con precedenti di polizia. Si tratta di una 25enne, due 24enni, una 17enne e un 16enne.

I militari nel corso di un normale servizio di pattuglia, hanno sorpreso, nel pomeriggio, i giovani che si erano introdotti, sfondando una porta e senza averne titolo, all’interno di un edificio del centro del paese, chiamata “Casa Mirto”. I militari avevano notato una luce insolitamente accesa illuminare una finestra.

Si trattava di un immobile chiuso, di proprietà della Parrocchia della “Beata Vergine Assunta” di Guasila. L’amministratore del bene ecclesiastico ha presentato un atto di querela, in relazione a quanto verificato dai carabinieri.

All’atto della perquisizione, il personale dell’Arma hanno accertato il danneggiamento di ambienti, mobili, porte e suppellettili, nonché hanno rinvenuto e sequestrato 20 grammi di Marijuana, nonché una carabina ad aria compressa di libera vendita.

I ragazzi si erano probabilmente creati un rifugio per i loro incontri, una sorta di “club” dove incontrarsi, senza fare troppa attenzione nel non danneggiare beni di proprietà altrui.

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!