Press "Enter" to skip to content

Finale di Coppa Italia Regionale Bosa – Carbonia a Oristano: denunciato un tifoso del Carbonia per il possesso di artifizi pirotecnici.

Oristano, 15 Apr 2016 - Il dispositivo della Polizia di Stato in servizio di Ordine Pubblico presso il centro della Federazione Italiana Giuoco Calcio (F.I.G.C.), ubicato a Oristano, via Repubblica, nel corso delle operazioni di filtraggio delle tifoserie delle compagini calcistiche C.S. Bosa e A.C. Carbonia, che da lì a poco avrebbero disputato la finale di Coppa Italia Regionale per la categoria “Promozione” sul neutrale di Oristano, ha rinvenuto e sequestrato 6 petardi ad alto potenziale, del tipo “Rambo 31 K”, occultati nel marsupio di M.E., 41 anni di Carbonia.

Vane quanto inutili le giustificazioni dell’uomo che, per l’illecita condotta, è stato denunciato per possesso di razzi, bengala, fuochi artificiali e petardi ovvero di altri strumenti per l'emissione di fumo o di gas visibile, in occasione delle manifestazioni sportive.

M.E., oltre alla sanzione penale prevista, rischia ora di essere colpito da un provvedimento di “Divieto di Accedere alle manifestazioni Sportive” (D.A.SPO.).

Nella partita, infine, il C.S. Bosa si è imposto ai rigori per 6 a 5, aggiudicandosi il match e l’ambito premio.

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »