Press "Enter" to skip to content

I carabinieri della compagnia di Porto Torres arrestano due persone per evasione dagli arresti domiciliari.

Porto Torres (SS), 12 Mar 2016 - Nella serata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della compagnia di Porto Torres, hanno arrestato Giordo Francesco, di 34 anni, della città portuale del Nord Sardegna, gravato da diversi precedenti di polizia, perché accusato di evasione dagli arresti domiciliari.

Nel corso di un ordinario servizio di controllo del territorio, i militari, mentre percorrevano le vie del centro cittadino, lo hanno visto fuori dalla sua abitazione anche se nei giorni precedenti il giovane era stato messo agli arresti domiciliari.

Alla richiesta dei militari circa le motivazioni per cui era fuori di casa, Giordo ha provato a dare qualche spiegazione che a nulla è servita perché non aveva alcun permesso dell’A.G., a uscire fuori dalla sua abitazione e perché nella mattinata precedente aveva anche messo fuori uso il braccialetto elettronico che gli era stato applicato per controllare i suoi movimenti.

Per questo motivo l'uomo è stato arrestato ed ha trascorso la notte nelle camere di sicurezza della Compagnia di Porto Torres, in attesa dell’udienza di convalida di oggi davanti al Tribunale di Sassari.

 

Invece, ieri, i Carabinieri della Stazione di Sorso hanno arrestato Fazzi Andrea, di 20 anni, del paese, con precedenti di polizia, accusato di aver violato la misura dell’obbligo di dimora e di presentazione alla P.G. cui era sottoposto.

Il ragazzo era già stato denunciato nelle settimane scorse per la commissione di un furto e l’attività d’indagine dei Carabinieri della Stazione di Sorso aveva permesso di accertarne le responsabilità e per tale motivo il giovane era stato sottoposto alle misura cautelari dell’obbligo di dimora nel comune di Sorso e dell’obbligo di presentarsi in determinati orari dai Carabinieri per essere controllato.

L'uomo ha però violato queste prescrizioni numerose volte, non ottemperando a quanto disposto dal giudice e per tale motivo i militari di Sorso lo hanno nuovamente segnalato. E, quindi, ieri mattina il giudice competente ha spiccato un’ordinanza di custodia cautelare nei suoi confronti e poco dopo aver ricevuto l’ordine, gli uomini dell’Arma hanno rintracciato il giovane, arrestato e accompagnato nella sua abitazione dove rimarrà in regime di arresti domiciliari.

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »
More from CRONACAMore posts in CRONACA »