Press "Enter" to skip to content

Proseguono senza sosta le truffe online – Riceve 1900 per una macchina agricola da consegnare a domicilio, denunciato un uomo dai carabinieri di Dorgali.  

Dorgali (Nu), 6 Mar 2016 - Un 42 enne di Dorgali, agricoltore, la mattina del 2 marzo scorso si è presentato davanti ai carabinieri della Stazione del paese dove, furibondo, ha denunciato che domenica 28 febbraio, mentre era intento alla navigazione internet, ha notato un’inserzione, postata da un certo “Giovanni”, che proponeva la “svendita” di un rimorchio agricolo, di una nota marca, per un importo di 1.600,00 euro. A seguito di alcuni contatti telefonici, il venditore e l’acquirente sono quindi arrivati ad un accordo per la compravendita del mezzo. Il venditore, fin da subito scaltro, ha inviato il dorgalese ad effettuare - a titolo di caparra - nella medesima serata - un bonifico on-line per bloccare il carrello ma la vittima, impossibilitata, rinviava al giorno successivo l’operazione.

Il compratore, però, non fidandosi molto del venditore, si è fatto mandare le coordinate iban del conto ove poter accreditare la somma in denaro e la mattina seguente ha effettuato un bonifico all’ignoto venditore, accreditandogli su di un numero iban - risultato poi abbinato ad una Postepay Evolution - la somma complessiva di 1.900,00 euro. Tale somma era inclusiva delle spese di consegna del rimorchio al suo domicilio di Dorgali! Ma l’acquirente, solo dopo aver eseguito l’accredito si è poi reso conto che il rimorchio agricolo era stato postato – sempre sul medesimo sito web - da un’altra persona ad un costo di 7.500,00 circa, cioè al prezzo commerciale dell’oggetto.

Quindi resosi conto di esser stato vittima di una truffa, prima di presentarsi in caserma, ha tentato di contattare telefonicamente il suo “truffatore”, diffidandolo a restituirgli i suoi soldi ma il presunto venditore lo ha tranquillizzato e, con tutta la calma del caso, gli ha riferito che avrebbe provveduto a restituirglieli nel primo pomeriggio, poiché in quel momento impossibilitato. Purtroppo mentre la vittima denunciava l’accaduto il truffatore festosamente a scapito dell’agricoltore ha prelevato tutta la somma in denaro accreditatagli sulla carta.

Il denunciato è conosciuto alle forze dell’ordine per le truffe poste in essere con il medesimo modo di agire.

La tempestività con la quale i carabinieri hanno svolti gli accertamenti hanno permesso di poter confortare, almeno in parte, la vittima, che è rimasta senza carrello e senza soldi.

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »