Press "Enter" to skip to content

Migranti sfondano un tratto barriera Grecia-Macedonia. A Calais, al via sgombero giungla.

Cagliari, 29 Feb 2016 - Torna la tensione al confine tra la Grecia e la Macedonia. Gruppi di migranti sono riusciti a sfondare un tratto della barriera per cercare di entrare in Macedonia. La polizia macedone ha sparato gas lacrimogeni contro i migranti che hanno sfondato la rete che divide le due nazioni.

Nel contempo è iniziato lo sgombero della Giungla di Calais. Secondo i media francesi, circa 55 automezzi della polizia sono arrivati nella tendopoli più grande di Francia. Gli agenti hanno ordinato ai migranti di lasciare volontariamente la parte sud del campo o saranno o costretti all'uso della forza.

Secondo il giornalista del Figaro, Jean-Marc Leclerc, sul posto ci sono circa duecento agenti "in azione". Giovedì scorso, il tribunale amministrativo di Lille aveva dato il proprio via libera all'ordinanza della polizia per l'evacuazione della parte sud della 'Jungle' di Calais. Il governo di Francois Hollande ha assicurato che a tutti i migranti mandati via verrà proposta un'alternativa tra container riscaldati e centri d'accoglienza, ma le Ong che operano sul posto ritengono che i posti letto non siano sufficienti. Secondo le associazioni, sono oltre 3.400 i rifugiati e richiedenti asilo che devono lasciare la parte sud del campo, circa un migliaio secondo la prefettura