Press "Enter" to skip to content

Primarie presidenziali Usa 2016: in Iowa testa a testa Tra Clinton e Sanders. Trump battuto da Cruz ma la sorpresa è Rubio.

Cagliari, 2 Feb 2016 - Il primo verdetto nella corsa per la Casa Bianca è arrivato. L'Iowa delude le aspettative di Donald Trump, che si deve accontentare di un secondo posto tra i repubblicani che si contendono la nomination: vince a sorpresa il senatore del Texas Ted Cruz, con il 27% dei consensi, oltre tre punti sopra il favorito della vigilia Trump. Era dato per fuori gara e invece è a un passo dal due di testa Marco Rubio, il senatore di origine cubana che conquista il 23% dei voti dei caucus.

Nell'altro campo, è sfida all'ultimo voto tra Hillary Clinton e Bernie Sanders. Quando manca meno del 5% dei voti da scrutinare l'ex Segretario di Stato è in vantaggio di meno due decimali: 49,85% contro il 49.62% del senatore socialista Sanders.

Il caucus dell'Iowa è appuntamento fondamentale per le primarie. Innanzitutto per la copertura mediatica: il candidato vincente acquisisce notorietà. Si pensi a due casi: Barack Obama nel 2008 e Rick Santorum nel 2012 che erano dati come nomi di poco conto, invece riuscirono a imporsi vincendo proprio i caucus dell'Iowa. I finanziatori, inoltre, spesso decidono di foraggiare i candidati che vincono i caucus. In considerazione di quest'ultimo fatto, spesso chi ottiene scarse performance in Iowa, viene abbandonato dai finanziatori e costretto ad arrendersi: si veda il caso di Rick Perry e Michele Bachmann nel 2012.

More from PRIMO PIANOMore posts in PRIMO PIANO »