Press "Enter" to skip to content

Continuità marittima con la Sardegna: Romina Mura (PD), “Lavoreremo affinché la legge venga approvata entro la fine della legislatura, in modo da essere pronti per il 2020, termine di scadenza dell’attuale convenzione”.

Roma, li 19 Gen 2016 – La Commissione Trasporti della Camera dei deputati ha iniziato l’iter della proposta di legge sulla continuità marittima che porta come prima firma quella della parlamentare sarda Romina Mura (PD). Il testo all’esame della Commissione è molto importante per l’isola, perché disciplina la continuità territoriale marittima con la Sardegna, riferita ai servizi di trasporto di cabotaggio tra i porti sardi e quelli continentali.

In particolare, la disciplina (art.1) ha ad oggetto i servizi di trasporto via mare per la regione Sardegna, sia dei passeggeri, con o senza autoveicoli al seguito, sia delle merci, caricate su veicoli, container o carri ferroviari. L'obiettivo è quello di promuovere l'interconnessione della regione Sardegna con le infrastrutture di trasporto incluse nella rete transeuropea dei trasporti (TEN-T) e con le principali infrastrutture di trasporto nazionali, al fine di ridurre lo svantaggio strutturale permanente dovuto all'insularità e di favorire le condizioni essenziali per conseguire una crescita economica sostenibile e la coesione sociale e territoriale, assicurando livelli di efficienza, efficacia, sicurezza, sostenibilità ambientale ed accessibilità economica.

La proposta di legge Mura prevede l'applicazione a tali servizi di trasporto di un sistema tariffario certo e trasparente, definito tenendo conto dell'esigenza di assicurare l'equilibrio economico delle imprese regolate, l'efficienza, la qualità del servizio e il contenimento dei costi.

“Come da impegno assunto, - aggiunge Romina Mura - inizia l'iter per l'approvazione di un nuovo contesto normativo per la continuità territoriale marittima. Contesto in cui, preso atto dei limiti regolatori dell'attuale impianto, abbiamo costruito le condizioni per un servizio maggiormente efficiente (come si evince dal contenuto dei singoli articoli) in cui siano effettivamente tutelati il diritto alla mobilità di passeggeri e merci e condizioni ottimali rispetto al settore turistico. Fra gli altri, – continua la parlamentare del PD – un aspetto innovativo e di grande rilevanza, sarà, rispetto al nuovo impianto legislativo, il ruolo della Regione Sardegna che sia in fase di selezione dell'armatore o degli armatori a cui affidare il servizio di continuità, sia nella fase di monitoraggio e controllo del corretto funzionamento del servizio, sarà assoluta protagonista”.

“Le risorse – con conclude la Mura - sono totalmente a carico del bilancio dello stato, saranno di 72 milioni per ogni anno di validità della Convenzione. Lavoreremo affinché la legge venga approvata entro la fine della legislatura, in modo da essere pronti per il 2020, termine di scadenza dell'attuale convenzione”. Red-bs

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »
More from POLITICAMore posts in POLITICA »