Press "Enter" to skip to content

Serie B, è già scontro al vertice: Crotone-Cagliari per il primato

Cagliari, 18 Gen 2016 - È il giorno della super sfida tra Crotone e Cagliari per definire le posizioni in vetta per la serie B. Uno scontro al vertice tutto da gustare, tra due squadre che sono partite con la marcia ingranata fin dalle prime battute del torneo. Divise da un solo punto, a vantaggio dei sardi che sono a quota 46, la gara in programma per questa 22ª giornata non è decisiva ma può dare un ulteriore spunto per questa serie cadetta piena di sorprese. Il Crotone, per esempio, è una rivelazione vera e propria: stagioni intere a bazzicare tra le posizioni di metà classifica, quest’anno la musica è cambiata. La squadra allenata dal 41enne croato Ivan Jurić ha inanellato vittorie importanti e decisive, 13 in totale, con 6 pareggi e 2 sconfitte. Tre invece sono stati gli insuccessi del Cagliari, contro Pescara, Novara e Brescia. Il gruppo guidato da mister Rastelli è solido, conscio di essere la prima vera pretendente per la promozione, che per i sardi arriverebbe a un anno di distanza dalla retrocessione. Si scontrano il miglior attacco, quello cagliaritano che ha all’attivo ben 42 reti, e la miglior difesa, con 16 gol incassati per gli uomini di Jurić. Come fanno notare anche gli addetti ai lavori del sito di scommesse Bet365, nei due precedenti i rossoblù non hanno mai espugnato Crotone, perdendoli entrambi nel 2001. Due le assenze con cui dovrà fare i conti Rastelli, e sono Ceppitelli e Melchiorre, spazio a Krajnc dal primo minuto.

È tempo anche di scontro per la lotta ai playoff, e lo faranno Brescia e Cesena, reduci da due periodi opposti: i lombardi hanno messo in fila 7 vittorie, che hanno permesso una risalita veloce, mentre per gli emiliani lo score è di un successo nelle ultime 7 gare. Sempre per un posto agli spareggi, la partita tra Novara e Latina avrebbe dovuto mostrare anche quanto la crisi dei laziali fosse vera, solo 1 punto nelle ultime 5 gare. Vittoria doveva essere e vittoria è stata, il Novara battuto per 1-0 grazie alla rete di Dumitru. Allo stadio Adriatico è toccato al sempre più ridimensionato Livorno, che è in netta involuzione e che sotto la nuova guida di Mutti ha portato a casa solo 2 punti in 8 incontri. Per il Pescara invece la missione era quella di allungare le vittorie di fila a 5, e così è stato, avendo battuto i toscani per 2-1. Questo turno numero 22 è partito venerdì con Spezia-Bari e si concluderà lunedì. Continua a tentennare il Bari, che sotto la nuova mano tattica – il passaggio da Nicola a Camplone è avvenuto durante la lunga pausa per le festività – non riesce a vincere dopo 3 sconfitte consecutive, fermandosi sullo 0-0. La distrazione dovuta alle voci che vorrebbero una cordata cinese pronta a rilevare il marchio, non impedisce la nascita di malcontento tra tifosi e proprietà, battaglie già viste nel capoluogo pugliese. Anche il derby tutto campano tra Avellino e Salernitana è già andato in scena, terminando a favore della squadra allenata da Tesser. Concludono il turno Virtus Entella-Ascoli e Perugia-Vicenza.

 

 

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »
More from PRIMA PAGINAMore posts in PRIMA PAGINA »