Press "Enter" to skip to content

Capodanno in Sardegna: pensionato di Carbonia si ferisce ad una mano mentre festeggiava il nuovo anno.

Cagliari, 1 Gen 2016 – Alcuni feriti lievi nella notte di fine anno 2015 in Sardegna. Infatti, un pensionato di Carbonia, euforico per la sera della fine dell’anno, di 72 anni, si è ferito alla mano mentre sparava con la sua pistola per festeggiare l'arrivo del nuovo anno. Invece un ragazzino di 14 anni, è rimasto ustionato sempre a causa dei fuochi d'artificio a Cagliari, mentre a Capoterra l'esplosione dei botti ha causato una rissa tra vicini. Nel capoluogo regionale, inoltre, sono andate a fuoco due auto e alcuni cassonetti dei rifiuti, mentre alcuni vandali hanno tentato di bruciare il presepe allestito dalla Caritas in viale Sant'Ignazio, riuscendoci solo in parte. Questo il primo parziale bilancio del Capodanno in Sardegna.

Dunque l'incidente più grave a Carbonia, dove il pensionato si è ferito alla mano sinistra poco dopo la mezzanotte mentre maneggiava la sua pistola semiautomatica con cui intendeva sparare per festeggiare l'arrivo del 2016. L'uomo è stato soccorso da un'ambulanza del 118 e trasportato all'ospedale Sirai. Rischia di perdere la funzionalità della mano. È stato invece medicato al Santissima Trinità il 14enne di Cagliari rimasto ustionato a una mano mentre faceva esplodere un petardo: le sue condizioni non sono preoccupanti, ma viene tenuto sotto osservazione.

A Capoterra, in via Mameli, l'esplosione di alcuni botti ha scatenato una rissa tra vicini durante la quale sono rimasti feriti un uomo di 49 anni, di 58 e di 18 anni.

I primi due sono stati trasportati dal 118 all’ospedale cagliaritano Brotzu, mentre il ragazzo è stato medicato sul posto. Tutti e tre sono stati denunciati per rissa dai carabinieri.

Nel capoluogo sardo, i vigili del fuoco sono dovuti intervenire in via Paracelso e in via Macomer per spegnere le fiamme che avevano avvolto due auto. Ancora non sono state chiarite le cause, anche se non si esclude l'origine dolosa. In viale Sant'Ignazio alcuni teppisti hanno tentato di dare fuoco al presepe allestito davanti alla mensa della Caritas. Invece, a Pirri, in via Sanna, in via Tofane e in piazza delle Muse, sono stati infine incendiati una decina di cassonetti dei rifiuti.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!