Press "Enter" to skip to content

Pregiudicato di Iglesias arrestato dalla Polizia per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Iglesias (Ca), 30 Dic 2015 - Gli Agenti del Commissariato di P.S. di Iglesias, nel pomeriggio di ieri hanno arrestato Claudio Delrio, di 27 anni, della città, con precedenti penali, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Intorno alle ore 17.15, i poliziotti in servizio di controllo del territorio, ulteriormente intensificati dal Dirigente per il periodo festivo, hanno notato uscire dall’abitazione Delrio, conosciuto perché pregiudicato per reati in materia di stupefacenti e sospettato di essere coinvolto in tali attività illecite.

Il pregiudicato, in compagnia di un 40enne incensurato, la cui presenza induceva a ritenere che fosse un suo “cliente”, ha insospettito gli operatori che hanno fermato i due e sottoposti a perquisizione.

Il presunto “cliente” ha poi estratto dalla tasca dei pantaloni quattro pezzi di hashish, del peso complessivo di 10 grammi, affermando di averli acquistati poco prima dal Delrio. Quindi è scattata la perquisizione domiciliare, effettuata in un secondo momento che ha portato al rinvenimento di altri tre pezzi di hashish, del peso complessivo di 2,1 gr.

La perquisizione effettuata al Delrio, estesa anche alla abitazione, ha portato al rinvenimento di quattro panetti di hashish per un peso complessivo di 385,5 grammi, 17 involucri contenenti cocaina per un peso complessivo di 6,9 gr.,  un bilancino elettronico di precisione efficiente, un coltello a serramanico con la lama imbrattata di residui di hashish, un rotolo di pellicola trasparente per alimenti e vari ritagli di cellophane di diverso colore, verosimilmente utilizzati per il confezionamento in dosi dello stupefacente, un quaderno riportante nomi e cifre, verosimilmente riconducibili agli acquirenti e la somma di 875 € ritenuta provento dell’illecita attività dello spaccio.

A questo punto il giovane è stato dichiarato in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed al termine delle formalità di rito è stato associato alla Casa Circondariale “Ettore Scalas” di Uta, dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre nei confronti del “cliente” è stato chiesto l’avvio del procedimento amministrativo per la violazione di cui all’art. 75 DPR 309/90.

More from CRONACAMore posts in CRONACA »