Press "Enter" to skip to content

Giovane pregiudicato di Birori denunciato per minaccia aggravata, porto di coltello e danneggiamento aggravato.

Oristano, 26 Dic 2015 - Questa mattina, i Carabinieri della Stazione di Oristano ed i colleghi dell’Aliquota Operativa della compagnia di Oristano, nell’ambito di specifica attività preventiva posta in essere a garanzia del sereno svolgimento delle presenti festività natalizie, hanno deferito in stato di libertà, P. G., un 30enne già noto alle forze dell’ordine, disoccupato di Birori, per i reati di minaccia aggravata, porto di coltello di genere proibito e danneggiamento aggravato a seguito di incendio.

Il pregiudicato, infatti, durante la notte appena trascorsa, all’interno di locale pubblico di Oristano per futili motivi ha minacciato con un coltello di genere proibito gli addetti alla vigilanza. Ma il pronto intervento dei militari ha evitato che la situazione degenerasse, consentendo d’individuare il responsabile a cui veniva sequestrato un coltello a serramanico.

Quindi, il giovane, al termine delle operazioni, dopo aver lasciato la caserma, è stato sorpreso dopo breve tempo, nei pressi della vicina Via Enrico Tazzoli dove nei minuti immediatamente precedenti, era stato dato alle fiamme un autoveicolo Fiat Panda rimasta poi distrutto completamente l’abitacolo nonostante il tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco di Oristano.

Il giovane, da cui promanava un forte odore di bruciato, sporco di fuliggine, sottoposto ad ulteriore perquisizione personale è stato trovato in possesso un accendino, anch’esso sottoposto a sequestro e pertanto deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.