Press "Enter" to skip to content

Immigrazione clandestina: fermati 22 algerini giunti sulle coste meridionali sarde e uno di loro arrestato perché ritenuto lo scafista.

Carbonia, 20 Dic 2015 - Alle ore 15.15 di ieri pomeriggio, a Teulada (Ca), presso il porticciolo turistico, i carabinieri della Stazione del paese, inviati sul posto assieme ai colleghi della Stazione cc di Santadi (Ca), hanno rintracciato e fermato 22 extracomunitari di  probabile nazionalità algerina, tutti di sesso maschile, adulti, in buone condizioni di salute, poco prima sbarcati presso porticciolo a bordo di un’imbarcazione in legno lunga sei metri con motore fuoribordo che è stato, prima di entrare in porto, sganciato in mare da uno degli occupanti. All’arrivo della barca al porticciolo turistico era presente un pescatore del luogo, il quale ha dato l’allarme e riferito successivamente ai militari le circostanze dello sbarco.

Alle ore 23.10, a Teulada sempre i carabinieri della locale Stazione cc al termine degli accertamenti, dopo aver sentito il testimone dello sbarco, il quale riferiva i particolari relativi all’arrivo del natante, hanno arrestato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, Junan Mohamed, di 26 anni, nato in Algeria, poiché gli uomini dell’Arma nel frattempo aveva acquisito gli elementi che lo hanno fatto identificare come lo scafista del natante che trasportava i 22 migranti.

Il giovane, dopo le formalità di rito, è rinchiuso presso la casa circondariale di Uta (Ca) dove rimarrà a disposizione dell’A.G., mentre gli altri compagni di viaggio dopo le prime formalità di rito, sono stati trasferiti presso Il C.A.R.A. di Cagliari – Elmas per il proseguo delle attività di identificazione.

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »
More from CRONACAMore posts in CRONACA »