Press "Enter" to skip to content

Una donna di 50 anni prima tentata di rubare in una vettura e viene denunciata in stato di libertà ma subito dopo il rilascio tenta nuovamente di rubare e perciò è stata arrestata per tentata rapina.

Oristano, 13 Dic 2015 - Ieri notte, i Carabinieri della Stazione di Oristano, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo Radiomobile della compagnia del capoluogo, hanno tratto in arresto in flagranza di reato M.G., di 50 anni, di Cabras, domiciliata a Santa Giusta.

La donna ieri sera, durante un servizio di controllo del territorio da parte dei militari Stazione cc, è stata colta in flagranza di reato mentre stava rovistando, dopo esservisi introdotta, all’interno di una Audi A1 parcheggiata in via Parpaglia. Quindi è stata bloccato e Immediatamente bloccata e poi portata negli uffici del Comando Provinciale, per la formalizzazione degli atti circa la sua denuncia in stato di libertà per “furto aggravato su autoveicolo”.

Una volta terminate le incombenze, è stata rilasciata e intorno alle ore 22.00 è stata nuovamente sorpresa da un signore di Samugheo, proprietario di un furgone Citroen Jumpy, mentre era intenta a rovistare all’interno del suo furgone, in via Cagliari.

Immediatamente bloccata dal proprietario, la ladra ha reagito con calci ripetuti agli arti inferiori e morsi, tanto che l’uomo ha dovuto desistere per la violenta reazione posta in essere. Subito dopo la vittima ha chiesto l’aiuto dei carabinieri tramite il “112” e sul posto è intervenuto un equipaggio della radiomobile in turno, che ha bloccato di nuovo la donna e di conseguenza riportato in caserma per la nuova denuncia e ultimati gli atti di legge, la cinquantenne à stata dichiarata in arresto con l’accusa di tentata rapina e poi accompagnato nella sua abitazione dove rimarrà in regime di arresti domiciliari in attesa delle decisioni dell’A.G.

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »
More from CRONACAMore posts in CRONACA »