Press "Enter" to skip to content

Egitto, aereo russo caduto. Servizi intelligence usa alla Cnn: “forse una valigia-bomba”.

Cagliari, 5 Nov 2015 - A far esplodere l'aereo russo precipitato nel Sinai con 224 persone a bordo, potrebbe essere stata una bomba piazzata dentro una valigia o un bagaglio a mano. Lo riferiscono fonti dell'intelligence Usa citate dalla Cnn. L'attentato potrebbe essere stato portato a termine dall'Isis o da un gruppo affiliato.

Le fonti dei servizi Usa ascoltate dalla Cnn spiegano come ancora non ci sia una conclusione formale delle indagini da parte dell'intelligence. Ma l'ipotesi sarebbe quella di un bagaglio portato a bordo anche grazie alla complicità di un impiegato dell'aeroporto di Sharm el-Sheik e alla mancanza di controlli nello scalo della località turistica egiziana.

Inoltre le fonti sottolineano che, per quanto non sia stata riscontrata nessuna credibile o verificabile minaccia specifica prima dello scoppio dell'aereo russo, vi è stato, nel periodo immediatamente precedente, "un aumento dell'attività" delle comunicazioni sospette "nel Sinai che aveva attirato la nostra attenzione".

Le informazioni di intelligence che vengono raccolte sull'Isis arrivano in parte dal monitoraggio dei messaggi interni al gruppo terroristico, che sono diversi dalle rivendicazioni pubblicate dall'autoproclamato Stato Islamico.

La Gran Bretagna, seguita poco dopo anche dall'Irlanda, ha deciso di sospendere tutti i suoi voli sulla penisola egiziana, condividendo il timore che sia stato "un ordigno" a causare la sciagura. Lo stop riguarda i voli in arrivo e in partenza da Sharm el-Sheik, la popolare località turistica sul Mar Rosso da cui era decollato l'airbus russo precipitato sabato scorso.

"Mentre l'inchiesta è ancora in corso non possiamo indicare categoricamente i motivi per cui il volo sia caduto. Ma man mano che sono emerse nuove informazioni, abbiamo cominciato a temere che l'aereo possa essere stato abbattuto da un ordigno esplosivo" ha affermato l'ufficio del premier David Cameron.

Prima delle dichiarazioni della Cnn, una fonte vicina all'indagine aveva già indicato in un'esplosione a bordo la causa più probabile dello schianto dell'Airbus 321 della Metrojet. "Si sta esaminando la sabbia del sito dello schianto per determinare se sia stata una bomba", aveva aggiunto la fonte.

Un nuovo video di propaganda dell'Isis plaude allo schianto dell'aereo russo nel Sinai, e avverte il presidente russo Vladimir Putin, definendolo "maiale", che questo è solo l'inizio della vendetta per i raid in Siria. La Cnn precisa che non è possibile verificare l'autenticità del video.

Le indagini da parte di esperti russi, egiziani e altre figure internazionali nello schianto dell'aereo russo A321 sulla penisola del Sinai sono "completamente trasparenti". Lo ha riferito l'ambasciatore russo in Egitto Sergey Kirpichenko. "Non abbiamo dovuto affrontare ostacoli, al contrario, ci è stato assicurato il pieno sostegno da parte dell'Egitto, il lavoro è completamente trasparente per quanto riguarda la collaborazione degli esperti egiziani, russi e stranieri", ha detto ai giornalisti Kirpichenko.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!